Premiazione dei vincitori del concorso letterario “ Liberi di scrivere” e donazione di libri ai detenuti

Andrea_De_Fazio

Il Rotaract Club di Lamezia Terme, presieduto da Andrea De Fazio, ha bandito un concorso letterario “ Liberi di scrivere” rivolto, principalmente, ai detenuti degli istituti penitenziari in linea con il progetto promosso dal Distretto 2100 dal titolo “ LiberaMente” partendo dalla considerazione che la finalità precipua della pena, che i detenuti devono scontare, è quella rieducativa, volta al reinserimento sociale.  In ossequio a questa premessa il presidente del  Rotaract Andrea  De Fazio ha affermato che  «il ruolo del Club non è solo quello di fornire opportunità di arricchimento, attraverso occasioni di riscatto e di crescita, ma anche dimostrare, mediante l’ esempio, che il percorso educativo può e deve servire nella nostra società e potrebbe servire a moderare e rivedere la concezione, secondo la quale, chi delinque è considerato un reietto della società».  Per poter attuare questa idea, il Rotaract ha promosso per i detenuti una raccolta di volumi usati ( prosa, poesia, saggistica, arte) o donati da privati da posizionare in idonee scaffalature in modo da creare degli spazi  ( una specie di biblioteca)  «dove – ha precisato il presidente Andrea De Fazio – liberare la fantasia, ristorarsi col cibo della mente e trasformare la propria triste esperienza da correttiva in formativa». Arricchendo la mente dei reclusi con la lettura, il Rotaract è convinto di fornire un valido contributo formativo ed educativo che permetta ai reclusi  di agevolare la comprensione degli errori commessi e  acquisire  una maggiore coscienza e  spirito critico per poter affrontare  la nuova vita nella società. Insieme al progetto della raccolta dei libri, il Rotaract, in sintonia con la direttrice dell’istituto penitenziario Maria Luisa Mendicino, ha ritenuto opportuno bandire un concorso di poesia e narrativa con lo scopo di rendere ulteriormente attiva la popolazione carceraria alla partecipazi0ne di questo progetto. Infatti la risposta dei reclusi è stata piuttosto positiva avendo presentato degli elaborati alla commissione, preposta alla loro valutazione e costituita dalla presidente Lina Latelli,  da Elisa Caruso e Laura Montuoro. La premiazione degli autori delle opere vincitrici, contestualmente alla donazione dei libri raccolti, si svolgerà nella Casa  Circondariale di Lamezia Terme il 4 gennaio 2012 alle ore 10.30 alla presenza del presidente del Rotaract cittadino Andrea De Fazio, dei soci del club lametino, dei componenti della commissione e di autorità istituzionali. In palio ci sarà una targa e un premio in denaro da devolvere alle famiglie degli autori vincitori.
Lina Latelli Nucifero