Reggio Calabria: senza stipendio da giugno, protesta dei lavoratori della cooperativa sociale “Città del Sole”

REGGIO CALABRIA – Dallo scorso mese di giugno aspettano di ricevere lo stipendio per il lavoro che continuano doverosamente a svolgere. Sono i lavoratori della cooperativa sociale “Città del Sole” di Reggio Calabria, che gestiscono la comunità alloggio per malati psichiatrici di via Eremo Botte. Ieri i lavoratori hanno messo in atto un sit-in davanti alla Prefettura. A promuovere la protesta il Sindacato unitario di base Usb, con in testa il segretario regionale Aurelio Monte. I lavoratori parlano di “situazione ormai insostenibile che ha già portato al licenziamento di 12 dipendenti ed alla esternalizzazione del servizio di pulizia”. I lavoratori sono rimasti in otto, ma proseguono il loro servizio che prevede turni h 24. Hanno chiesto di essere ricevuti dal prefetto, Michele di Bari, invitandolo ad intervenire con l’Azienda sanitaria provinciale, che “inspiegabilmente – sostengono – da 10 mesi non firma alcun mandato di pagamento solo alla cooperativa ‘Città del Sole'”.