RICADI: guardiacoste soccorre bagnante in difficoltà tra le alte onde

sottufficiale_francica_400.

Accertata la situazione, il Sottufficiale FRANCICA, assistito via terra dal Militare LIBRANDI, si lanciava tra le alte onde e raggiungeva con non poche difficoltà il bagnante ormai quasi stremato, riuscendo a incoraggiarlo e a trasportarlo verso la riva aspettando il momento di intervallo opportuno, che si crea tra le onde che frangono sulla riva, per guadagnare la spiaggia. Dopo circa dieci minuti in mare il guardacoste riusciva a salvare il bagnante M.F. di anni 49 di Vibo Valentia, sotto gli occhi angosciati dei familiari in apprensione sulla spiaggia. Al termine del non semplice salvataggio, il soccorritore della Guardia Costiera veniva ringraziato con fare quasi commovente dal bagnante e dai suoi familiari. Giova evidenziare che il Guardacoste FRANCICA, sottufficiale destinato al Servizio Operativo della Capitaneria di Porto di Vibo e che nel periodo estivo viene impiegato nella postazione GC 163 di Tropea, nell’ambito dell’Operazione Mare Sicuro, anche la scorsa estate era riuscito, sempre a Ricadi, con mare molto mosso, a trarre in salvo due turisti russi rimasti intrappolati sulla scogliera di Capo Vaticano.
Un altro soccorso è stato portato a compimento dai militari della Capitaneria di Porto di Vibo, dal cui Comando arriva un consiglio indirizzato a tutti i bagnanti di non avventurarsi in acqua quando il mare non è calmo e si presenta in condizioni critiche come quelle di ieri.
L’operazione Mare Sicuro 2014, si concluderà domenica sette settembre, ma il dispositivo di soccorso della Capitaneria di Porto di Vibo, continuerà a mantenere gli assetti operativi potenziati, con mezzi nautici rischierati nei porti di Amantea e Tropea, fino a tutto il mese di ottobre.