Schettino e la donna del mistero A cena e sulla plancia prima del naufragio

donna_schettino

Il comandante visto con una bionda di 25 anni: sarebbe moldava

Una cena raffinata, a base di cibo di qualità e buon vino rosso: a tavola il comandante Schettino, intento a intrattenere una donna e un ufficiale della Costa Concordia. Ci sarebbe quindi una donna che avrebbe cenato con Schettino pochi minuti prima del naufragio e che sarebbe poi salita con lui sulla plancia della nave: bionda, è stata fotografata da alcuni passeggeri, sarebbe moldava e si chiamerebbe Domnica Cemortan.

La ragazza, 25 anni, lavorerebbe per la Costa ed è stata intervistata dopo il naufragio dalla tv moldava. Raccontando l’odissea del naufragio ha detto che appena è stato dato l’allarme, è salita sul ponte “per tradurre in russo agli altoparlanti le informazioni”. Inoltre ha difeso il comandante da chi, come i media russi, ha mormorato che avesse bevuto: “Sono rimasta scioccata da questa informazione. I russi sono stati i primi a lasciare la nave. E alle 23.50, quando io ho lasciato la nave, il comandante era ancora sul ponte“. Domnica avrebbe una figlia di 2 anni. La Procura ha detto a Tgcom24 che non era registrata tra chi si trovava a bordo della nave. Forse si trovava sulla Concordia per un viaggio premio.

Tornando alla cena, secondo il quotidiano Il Secolo XIX, al tavolo dove sedeva Schettino con la ragazza e l’ufficiale doveva esserci una coppia di Savona, che però arrivando con cinque minuti di ritardo rispetto alla prenotazione si sarebbe vista “espropriare” il tavolo dal comandante e dal suo seguito. La coppia avrebbe così spiato Schettino, intento a intrattenere i due commensali a colpi di vino, cibo e battute. Si sarebbe alzato da tavola alle 21.05, 40 minuti prima della collisione. E durante la cena non si può dire che non avesse bevuto.

Poi sarebbe salito con la misteriosa donna sulla plancia della nave.