Asta Bot “soddisfacente”. Borsa di Milano sulle montagne russe

MILANO – Giornata di forti emozioni per le borse europee, Milano soprattutto. L’indice milanese Ftse Mib dopo esser sprofondata ad inizio seduta di oltre il 4% recupera e si porta in positivo sulla scia delle buone notizie provenienti dal mercato del debito. L’asta sui Bot ha mostrato l’interesse verso il debito italiano, con la domanda che ha superato di una volta e mezza l’offerta,anche se i rendimenti sono sensibilmente lievitati, passando dal 2,147% al 3,67%.

La stabilizzazione dei mercati a questo punto passa attraverso la stabilizzazione della manovra finanziaria varata dal ministro dell’economia Giulio Tremonti. In queste ore è in corso un confronto maggioranza-opposizione sugli emendamenti, che dovrebbero consentire alla manovra di raggiungere una rapida approvazione.

Tra i titoli in ripresa le banche, oggetto di violenti vendite nei giorni scorsi. Unicredit segna un riazlo di oltre il 3%, mentre ad inizio seduta era arrivata a perdere fino all’8%. Sale anche Intesa SanPaolo +2.75%. Tutte le banche quotate sul listino principale quotano con il segno più.

In discesa le altre piazze europee con Parigi e Francoforte in ribasso di oltre un punto percentuale. L’euro continua la sua flessione sfiorando quota 1,40 rispetto al dollaro. In leggero recupero il petrolio, mentre l’oro viaggia in territorio neutrale.