Banche, da Bruxelles più trasparenza sui conti corrente bancari

”Se le banche non ci presenteranno entro metà settembre una proposta di autoregolamentazione per aumentare la trasparenza, agiremo per via legislativa”. Questo è quanto dichiarato dal commissario Ue al Mercato Interno, Michel Barnier, che poi aggiunge: ”c’è poca chiarezza nel sistema, gli europei non capiscono cosa viene prelevato dal proprio conto corrente, e la differenza di prezzo per lo stesso servizio è troppo elevata nei 27 Paesi Ue”.

Il commissario Ue precisa che mediamente un conto corrente costa 178 euro in Spagna e 27 euro in Bulgaria, una disparità non giustificabile da diversi standard di servizio:  ”per ogni spesa cosa viene prelevato? Quali sono le voci del vostro estratto conto? Le spese si devono capire e i servizi devono essere armonici. Sono deluso dagli istituti, finora ho ricevuto solo risposte parziali e insufficienti, non si sono rese conto delle necessità per il consumatore di conoscere ciò che paga, il titolare di un conto deve sapere tutto e oggi non lo sa”, ha concluso Barnier.