Mussari, conti correnti costano 110 euro a persona

ROMA – In attesa della divulgazione degli stress test sul settore bancario che verranno divulgati nella giornata di domani, il presidente dell’Associazione Bancaria Italiana (Abi), Giuseppe Mussari, ha rassicurato sullo stato di salute del settore auspicando interventi

Focus sul costo dei servizi bancari italiani, il cui indice dei prezzi monitorato dall’Istat segnala una contrazione dello 0,8% su base annua.  Per Mussari, il costo dei conti correnti bancari di depositivo è in medi a110,2 euro, in contrazione di 3 euro rispetto allo scorso anno.

Sull’economia, il presidente dell’Abi ha parlato dell’importanza di varare riformare coraggiose in grado di rilanciare la crescita: “coraggioso programma di liberalizzazioni, di semplificazioni e di privatizzazioni” che conduca anche alla realizzazione di “importanti progetti infrastrutturali che possono già contare sui necessari finanziamenti non ancora utilizzabili per la persistenza di vincoli normativi”.

Per quanto concerne gli interventi di sostegno all’economia, il governatore della Banca d’Italia Mario Draghi ha confermato l’importanza di varare interventi urgenti: “alla correzione degli squilibri di finanza pubblica si deve accompagnare un innalzamento del potenziale di crescita della nostra economia, mediante la messa in campo tempestiva di politiche strutturali incisive e credibili, con comportamenti coerenti di tutti i protagonisti della vita politica e produttiva”.