Aiello si sbaglia! D’Ambrosio può restare in carica.

In merito agli articoli pubblicati sulla stampa nei giorni scorsi, relativi ad una presunta incompatibilità di Biagio D’Ambrosio, quale dirigente dell’Area organizzazione, Sviluppo delle Risorse Umane e Rapporti con i cittadini del Comune di Lamezia Terme e amministratore delegato della Lamezia Multiservizi, sollevata dal consigliere comunale Carlo Aiello, l’Amministrazione comunale sottolinea che al comma 27 dell’articolo 4 del decreto legge 138 del 2011, convertito in legge il 14/09/ 2011 n.148 (pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 16/09/2011 n.216), si legge testualmente che “le incompatibilità e i divieti di cui ai commi dal 19 al 26 si applicano alle nomine e agli incarichi da conferire successivamente alla data di entrata in vigore del presente decreto”. Quindi se il consigliere Aiello avesse continuato a leggere dal comma 19 fino al 27, avrebbe scoperto che le incompatibilità di cui si parla partono dalle nuove nomine e non si applicano per quelle già avvenute.