Alfano contro Fini: ‘Gravi le sue parole’

Il presidente della Camera sul ministro Romano: “Dovrebbe dimettersi per motivi di opportunità”

Le ultime dichiarazioni del presidente della Camera, Gianfranco Fini, “sono gravissime e intollerabili”, perché non si era mai verificato che “una così alta funzione fosse piegata a scopi puramente elettorali e partitici”. Lo afferma Angelino Alfano, che parla di “questione grave” per il futuro delle istituzioni.

FINI,ROMANO DOVREBBE DIMETTERSI PER MOTIVI OPPORTUNITA
– Il ministro per le politiche agricole, Saverio Romano, indagato in Sicilia, dovrebbe dimettersi dal suo incarico per motivi di opportunità. Lo ha detto il presidente della Camera Gianfranco Fini, citandolo esplicitamente e ricordando i reati “particolarmente inquietanti” per i quali è sotto inchiesta.

“Non so, nessuno sa” – ha detto Fini dal palco della manifestazione napoletana di Futuro e Libertà – se Romano “é davvero colpevole dei reati di cui è accusato. Non è compito del Parlamento o della politica processare o giudicare, ma chi ha una certa idea del centrodestra, della politica e dell’Italia vorrebbe un Paese in cui, come in tutte le democrazie europee, per opportunità e non per colpevolezza accertata ci si dimette da alcuni incarichi per reati molto, molto meno inquietanti di quelli che riguardano l’ attuale ministro”.