Il fallimento del PSC voluto dal sindaco Speranza

Adesso anche i consiglieri comunali debbono prendere posizione, sia quelli di maggioranza sia quelli di opposizione, che hanno brillato per assenza, chi ha governato la scena è stato il Sindaco e il suo Vice, oltre naturalmente l’Arch. Iovene, che ha rassicurato tutti sulla qualità del Piano.
Adesso che i peccati sono venuti a galla ciascuno è chiamato alle sue responsabilità, non solo ma di prendere coscienza e evitare di continuare a sbagliare .
Il nuovo PSC deve segnare una svolta per arginare gli squarci al volto della città, che negli anni una pochezza amministrativa ed una cattiva educazione civica  hanno imbarbarito urbanisticamente il territorio che di converso agisce sui comportamento sociali devianti, anzi il degrado n’è il motore.
Mandate via il Crocioni , Iovane, Nicotera , d’Ambrosio, ed altri , date spazio alle vere intelligenze della nostra città, che sono capaci con poco tempo e meno spese a realizzare un degno PSC , la Città non ha bisogna di questi professionisti , vi preghiamo liberate la città , la stessa ve ne sarà grata.  Il Presidente Salvatore Cittadino