Lamezia, Multiservizi: si dimette il Presidente Gianfranco Luzzo

LAMEZIA TERME – Gianfranco Luzzo si è dimesso dall’incarico di Presidente del Consiglio di Amministrazione della Lamezia Multiservizi e da componente del Consiglio di Amministrazione.
Ad annunciarlo è lo stesso Luzzo in una lettera inviata all’ormai ex sindaco di Lamezia Terme che riportiamo integralmente:

“Ill.mo Sig. Sindaco,
Gent.mi Consiglieri,
Preg.mo Presidente del Collegio Sindacale

Sopravvenuti impegni di carattere personale non mi consentono di continuare ad assolvere l’incarico di Presidente del Consiglio di Amministrazione della Lamezia Multiservizi S.p.A. e, conseguentemente, rassegno con effetto immediato, le mie dimissioni dalle cariche.
Ringrazio lei e quanti hanno concorso alla mia nomina cosi come ringrazio la dirigenza della Societa e la struttura tutta, la cui collaborazione è stata di valido supporto per Ie initiative fin qui portate avanti.
Le iniziative, che sono sicuro saranno oggetto di attenzione, possono riassumersi nell’impegno a garantire il pareggio economico del bilancio 2017; nella formulazione del piano concordato con i Comuni soci per il rientro dal debito maturato a loro carico, nell’individuazione della nuova sede della Societa; negli adempimenti di cui alla legge- Madia per quanto riguarda la ricognizione del personale e il piano degli esuberi; nell’eIaborazione di un piano finalizzato ad incentivare l’anticipato collocamento a riposo di personale avente i requisiti, da cui può derivare notevole risparmio economico per la Società e i reclutamento di forze lavorative giovani e maggiormente produttive.
Confido, altresì, che vengano assicurate da subito Ie risorse finanziarie necessarie a far fronte alle continue richieste che giornalmente pervengorio dai creditori ed il cui mancato soddisfacimento potrebbe comportare anche la” sospensione di servizi essenziali.
Nel corifermarle la mia stima, le formulo sinceri saluti e I’augurio alia Citta di Lamezia perché
possa affrontare e superare questo momento di grave difficoltà”.