L’ex consigliere Panedigrano replica alle accuse sul default che arrivano dall’opposizione di centrodestra

Ancora Panedigrano: «I tre avevano ben altri conti a cui pensare. Ruberto ai 5 mila euro di stipendio mensile che s’è auto-assegnati con fondi regionali, Mazzei ad un’indagine giudiziaria nel Lazio, Talarico ai 140 mila euro di fondi regionali usati per un book fotografico. La verità è che come sempre, i pensieri di vecchio e nuovo centrodestra vagano altrove. Alle mire reali della loro voglia di potere. E giù con propositi di unire i tre ex comuni con una bella colata di cemento e reinserire nella proposta sul Psc la possibilità (abnorme e contro legge) di sanare ogni edificio abusivo venuto su in questi anni». (Nicolino Panedigrano)