Romano, il Pd deposita mozione di sfiducia.

Roma Il Pd oggi ha depositato alla Camera una mozione di sfiducia nei confronti del ministro per le Politiche Agricole Saverio Romano dopo quelle presentate da Idv e Fli tra mercoledì e ieri, come si legge in una nota.

“Il Gruppo del Partito Democratico – dice la nota – ha depositato stamane la mozione di sfiducia individuale nei confronti del ministro delle Politiche Agricole Saverio Romano.” Primi firmatari Dario Franceschini e Pierluigi Bersani.

Intanto mercoledì, la procura di Palermo ha chiesto il rinvio a giudizio per il ministro per concorso in associazione mafiosa. Romano, che a marzo ha sostituito Giancarlo Galan alle Politiche Agricole, è coinvolto in un’indagine che prende il via dalle dichiarazioni del pentito Francesco Campanella, che aveva parlato di lui come persona “a disposizione” e votata dai boss di Villabate, Nicola e Nino Mandalà.

Nell’ambito della medesima inchiesta, a novembre 2010, i pm palermitani avevano chiesto l’archiviazione per Romano per mancanza di riscontri sufficienti. Venerdì scorso, invece, il gip ha respinto la richiesta di archiviazione e chiesto l’imputazione coatta nei confronti di Romano, che è coinvolto assieme ad altri politici anche in un’altra inchiesta, quella sul tesoro accumulato illecitamente dall’ex-sindaco palermitano Vito Ciancimino, condannato per mafia e morto nel 2002. Per questa vicenda, il ministro dell’Agricoltura è iscritto nel registro degli indagati della Dda di Palermo dal 2009 per ‘concorso in corruzione aggravata dal favoreggiamento di Cosa Nostra assieme ai politici dell’Udc Totò Cuffaro e Salvatore Cintola e del Pdl Carlo Vizzini‘.