Sanità: L’ospedale di Lamezia Terme non può subire ulteriori ridimensionamenti.

Chiediamo di fermare i tagli incondizionati alla sanità pubblica, di fermare i finanziamenti pubblici alle strutture private, una revisione immediata del piano sanitario regionale, modifiche in ribasso delle tariffe per le prestazioni essenziali e l’istituzione di una ‘vera’ commissione che verifichi eventuali sprechi. Solo così la sanità calabrese, si potrà definire equa e sociale”.