Sarko’-Merkel:’Ok Monti, impressionati da riforme’

Premier: ‘L’Italia fara’ i compiti a casa’. Le Monde rivela: Sarkozy irritato, ‘Strasburgo un fallimento’

“Abbiamo espresso tutti e tre insieme che la priorità principale è una buona salute dell’eurozona e la salda tenuta dell’euro”. Lo ha detto il premier italiano, Mario Monti, al termine dell’incontro con i leader di Germania e Francia. “C’é preoccupazione” ma la priorità è la tenuta dell’eurozona, ha ribadito. “Siamo tutti e tre perfettamente consapevoli della gravità della crisi. Francia e Germania faranno presto delle proposte concrete e speriamo che l’Italia voglia associarsi a queste proposte”, ha affermato il presidente francese Nicolas Sarkozy. C’è la “nostra volontà, quella mia e quella della Merkel, di sostenere e aiutare l’Italia di Mario Monti”, ha spiegato il presidente francese. “Con Monti abbiamo la possibilità di avere la terza economia di Europa” e creare un polo “per ridare fiducia”, ha aggiunto. “Le prime economie dell’ Europa sono determinate e impegnate a fare di tutto per sostenere e garantire la solidità dell’Euro”, ha detto Sarkozy. ”E’ doveroso per ogni paese fare i compiti a casa”, anche l’Italia li farà. Lo ha detto il premier Mario Monti. Durante l’incontro con Sarkozy e Merkel “ho confermato l’obiettivo di perseguire con rigore il risanamento dei conti e il pareggio di bilancio nel 2013″, ha aggiunto Monti. L’Italia centrerà il pareggio di bilancio nel 2013 e presenterà un rilevante avanzo primario l’anno successivo” -ha sottolineato il premier – ma deve “fare sforzi particolari a causa dell’elevato stock di debito” accumulato “nel passato”. E’ “pericoloso parlare di eurobond senza parlare, insieme, di governance e di sanzioni: è un pacchetto complessivo che presenteremo insieme”. Così il preesidente francese Nicolas Sarkozy interviene in conferenza stampa con la Merkel e Monti, ‘tagliando’ le domande specifiche dei cronisti. La cancelliera Angela Merkel ha ribadito di essere contraria agli Eurobond. Sulle modifiche al Trattato Ue “lavoriamo insieme e ci siamo confrontati: illustreremo i dettagli al vertice del 9 dicembre”, ha detto Sarkozy aggiungendo che si devono fare delle scelte per risolvere una crisi “che non si deve più ripetere”. ”Monti ci ha invitato a Roma a breve per proseguire la discussione e ci andremo con grande piacere”, ha concluso Sarkozy. Il presidente Monti ci ha illustrato le misure che l’Italia intende adottare ed è “molto impressionante” vedere le misure anche “strutturali” che il governo è intenzionato ad adottare. E’ quanto ha sottolineato la Merkel in conferenza stampa. “E’ stato molto importante sapere direttamente dal presidente Monti quali sono le intenzioni del governo italiano ed è molto impressionante vedere le misure che sono intenzionati a prendere” sul fronte del “consolidamento di bilancio e delle riforme strutturali”. Merkel ha aggiunto che tali misure “portano alla crescita, che è fondamentale per lottare contro la disoccupazione”. (ansa)