ASP CATANZARO: pronti i pagamenti di Villa Sant’Anna, non appena sarà rilasciato l’accreditamento da parte della commissione dell’Asp di Crotone

gerardo_mancuso

“In quella occasione – prosegue il dg Mancuso – scrissi al Dipartimento, in accordo con il Presidente Scopelliti, per accelerare le procedure e risolvere il problema, perché questa Regione non poteva permettersi il lusso di rimanere senza la Cardiochirurgia privata. Questa vicenda si è protratta, la commissione competente di Crotone non ha ancora rilasciato l’accreditamento e oggi siamo nella situazione in cui, in carenza di accreditamento, come dice la legge, non si può stipulare il contratto. Perciò in mancanza di contratto non si possono erogare somme: nella pubblica amministrazione non si possono dare soldi, questo è un principio generale a cui nessuno si può sottrarre, perché il danno erariale che deriverebbe da un pagamento improprio ricadrebbe esattamente sulle spalle del Direttore Generale”.
“Quindi noi stiamo aspettando e stiamo sollecitando perché le procedure di accreditamento vengano terminate – evidenzia il Dott. Mancuso – e subito dopo, così come abbiamo detto anche al Prefetto di Catanzaro, corrisponderemo le spettanze per l’attività dell’anno 2012. Noi quindi siamo pronti: in 24 ore potremmo dare i soldi per chiudere la vicenda 2012, lo abbiamo scritto al Prefetto ufficialmente e abbiamo sempre mantenuto questa posizione”.
Il Direttore Generale conclude infine affermando “siamo in una condizione in cui tutto è chiaro, le dietrologie sono speculazioni di corridoio che certamente non appartengono all’Azienda sanitaria provinciale ed al Commissario del Piano di Rientro, perciò non ci interessano e non hanno fondatezza in quanto il comportamento della Regione e dell’Asp di Catanzaro è stato sempre lineare. Tutti ci auguriamo che la vicenda si risolva in  pochi giorni con la stipula del contratto e con la risoluzione dei problemi a cui si è fatto cenno”.