Calcio, Terza Categoria: Asd Vigor 1919 raggiunta al 93′ dal Filadelfia

LAMEZIA TERME – Con la vittoria sfumata al 93’ a Filadelfia, la Vigor del Presidente Vincenzo Ammendola interrompe la serie di vittorie delle gare del girone di ritorno. IL match di mercoledì 14 marzo con il Real Pizzo (1-1), era un recupero della giornata 12 dell’Andata. I punti conseguiti in 6 giornate sono quindi 16, gli stessi delle prime 6 del girone di Andata.
Una prestazione double face per i ragazzi lametini. Il primo tempo è stato affrontato con poca convinzione e di conseguenza scarse idee. Il Filadelfia di mister Giovanni Anello invece è apparso pimpante e volenteroso, creando due palle gol nitide, ma molto imprecisi sono stati Cissé in apertura e Roberto Diaco al 38’ con conclusioni fuori misura.
La Vigor si è resa pericolosa su due corner. Prima con una deviazione ravvicinata di Simonetti, respinta, e tiro alto di Cugnetto, poi con una zuccata di Saladino sopra la traversa.
Occorreva un’invenzione, arrivata al 39’ dai piedi di velluto di Bevilacqua che in area avversaria saltava due difensori e veniva sgambettato. Il rigore è trasformato da capitan Cugnetto, al gol n. 15, capocannoniere del girone F.
Non regge molto il vantaggio però. Al 43’ risponde l’altro capitano Gregorace che da oltre 20 metri sul centrosinistra, sferra un destro rasoterra micidiale verso il palo più lontano, su cui Aiello non arriva.

Decisamente un’altra Vigor nella ripresa, evidentemente strigliata nell’intervallo dai tecnici Notaris e Chirumbolo. Un predominio territoriale con trame di gioco piacevoli, sebbene spuntate negli ultimi sedici metri. Simonetti al solito è abile a procurarsi molte punizioni, ma ancora non riesce a trovare la via del gol.
Con l’ingresso di Bassi la Vigor però trova più profondità, mentre Nucifero conferisce qualità, grazie al suo elegante e preciso sinistro e ad una condizione fisica apparsa finalmente buona. Con lui la squadra cambia passo. Ci prova sui piazzati da diverse posizioni, poi al 29’ su angolo di Bruno ed una maldestra uscita di Jallow, gonfia la rete con un perentorio sinistro sottomisura. Sembrava fatta. Bassi peraltro va vicino all ‘ 1 – 3, ma il Filadelfia si scuote e riesce a farsi sotto con punizioni ed angoli. Proprio da un corner lungo al 93’, Cissé rimette la palla in area dove di testa irrompe Roberto Diaco che mette sotto la traversa.
Non buona la gestione della palla nel finale da parte della Vigor.
Un pari che riduce di un punto il distacco dal quinto posto, occupato da un nuovo inquilino, il PSG, lontano adesso 13 punti. Una distanza che consentirebbe comunque il salto di categoria senza la disputa del playoff. In vetta prosegue il volo planetario della Fortitudo che inanella la vittoria n. 15 su 16 gare.
La Vigor è attesa domenica 25 marzo alle ore 16.00 dall’impegno contro l’Audace Decollatura, alla quale la società lametina ricambierà la squisita accoglienza ricevuta all’andata.

 

FILADELFIA – VIGOR 1919 2 – 2

FILADELFIA : Jallow, M. Diaco, Torchia, Kinteh, M. Anello (36’ st Fabio Gugliotta), Barrow, Gregorace (K), Bonelli (44’ st A. Anello), R. Diaco; Cissé, F. Caruso (36’ pt Danilo Caruso). IN PANCHINA: Carasia, Denisi, Trovato, Fr. Gugliotta. ALL. G. Anello.

VIGOR : Aiello, Butruce, Molinaro, Bruno, F. Gigliotti (22’ st Nucifero); Bevilacqua, Boca, Cugnetto (18’ st Mazzocca), Sesto; Simonetti (42’ st Mercuri), Saladino (11’ st Bassi). IN PANCHINA : Talarico, Canale, Cerra. ALL. Notaris – Chirumbolo

ARBITRO: Girolamo Macrì di Locri

MARCATORI: 39’ pt Cugnetto su rigore, 43’ pt Gregorace, 29’ st Nucifero, 48’ st R. Diaco

NOTE: Giornata piovigginosa. Presenti un centinaio di spettatori, oltre la metà provenienti da Lamezia. AMMONITI : R. Diaco e Bonelli (F); Saladino, Molinaro e Nucifero (V). ANGOLI : 5 (F), 7 (V). RECUPERI : 2’ pt; 5’ st.