Calciomercato – Inter, sale l’offerta per Sanchez! Pozzo strizza l’occhio…

MILANO – L’affaire è il tema trainante di questa fase del , finirà all’ o al ? Le novità si susseguono a ritmi incessanti, ecco le ultimissime. Ieri la pista Sanchez, battuta da Inter e Barcellona, si era letteralmente infiammata. Nel giro di qualche ora il cileno aveva prima la casacca nerazzurra cucita addosso e poi la camiseta blaugrana, un inseguirsi di indiscrezioni provenienti da ogni parte del globo terrestre: dall’Italia, dalla Spagna e dal Cile in particolare. A fine serata di ieri arriva però la dichiarazione del patron dell’Udinese, Gianpaolo Pozzo, a congelare i bollori di Inter, Barcellona e tifosi: “E’ molto probabile che Sanchez resti un altro anno a Udine, le offerte giunte non mi soddisfano”. Il riferimento è al braccino corto di Inter e Barcellona che, in modi diversi, cercano una limatura sul costo del cartellino.

Tuttavia, pare che l’uscita improvvisa di Pozzo abbia svegliato i dirigenti di corso Vittorio Emanuele che, va precisato, non mostrano alcuna preoccupazione per la presenza del Barcellona sulle tracce di Sanchez. Infatti sarebbe pronto ad alzare l’offerta: dai 15 milioni più , la comproprietà di Santon e il prestito di , si passa ai 20 milioni cash mentre le contropartite tecniche restano invariate nei nomi e nelle modalità di passaggio alla corte di . Con questa offerta è probabile che l’affare si concluda già nei prossimi giorni, Pozzo ha specificato che le contropartite tecniche sono molto gradite, anzi ha fatto capire che preferisce proprio un’operazione che si basa su questi termini ad una tutta in soldoni. Il ragionamento del numero uno del’Udinese è semplice: “le contropartite vanno benissimo, anche perchè poi sarei costretto a spendere milioni per rinforzare la squadra”. E sicuramente i giocatori proposti dall’Inter andranno ad alzare il tasso tecnico dell’Udinese in maniera concretissima. Insomma, l’Inter sembra aver trovato l’offerta giusta per strappare il all’Udinese e alla corte di .