Gp Canada – Alonso deluso: “Che peccato”. Button in estasi!

Il Gran Premio del finisce in maniera decisamente imprevista e se lo aggiudica che supera all’ultima curva il campione del mondo in carica . E’ stato una gara incredibile, con colpi di scena clamorosi a partire dall’intensissima pioggia che ha fermato la corsa per diverse ore. Male le che ancora una volta finiscono nelle retrovie, con Massa sesto, e addirittura fuori con . Tuttavia in questo caso molto lo si deve addebitare alla sfortuna che si è accanita in maniera pesante contro i piloti della Rossa. Sia lo spagnolo che il brasiliano partivano da una posizione di grande prospettiva, erano infatti secondo e terzo nella griglia di partenza, ma la grande bagarre e confusione dovute alla pioggia hanno demolito i sogni di vittoria maturati nella scuderia di .

Alla fine Alonso è delusissimo, “non è andato bene niente” ha detto dopo la bandiera a scacchi il campione spagnolo, che poi sottolinea come in questa occasione “è stata una gara davvero sfortunata per la Ferrari, io sono uscito e Felipe, terzo e in corsa per il podio ha rotto l’alettone mentre superava un doppiato”. Alonso è abbattuto ma guarda avanti e impone un cambio pagina “perchè ci aspetta un di Spagna dove dobbiamo puntare alla vittoria”. Soddisfattissimo Button che non si sarebbe mai aspettato allo star di finire sul gradino più alto del podio, infatti l’inglese era partito 21.mo ma alla fine è riuscito addirittura a vincere approfittando delle difficoltà che gli altri, compreso Vettel, hanno incontrato sotto la pioggia. Il numero del pilota McLaren è pazzesco, sorpasso vincente all’ultima opportunità disponibile, trionfo e grande felicità. “E’ una vittoria pazzesca, fantastica e incredibile”, ha detto Button dopo il successo sul circuito di Montreal, ma poi si scusa anche con il compagno di squadra con il quale a avuto un incidente in gara, “non ho visto Lewis – ha detto – comunque mi scuso con lui”.

Di umore a metà fra la soddisfazione e a delusione è invece il tedesco della Red Bull Vettel che ha condotto la gara fino all’ultimo giro quando con u ‘largo’ ha spianato la strada alla McLaren di Button verso la vittoria finale. Vettel non manda giù il risultato parziale ma è soddisfatto per aver racimolato “punti importanti in funzione mondiale, visto che qualcuno è rimasto a secco di punti”. Insomma alla Red Bull non ne fanno un dramma, d’altronde nonostante il disastro del tedesco nel finale di gara i punti di vantaggio sul secondo in classifica generale è di una sessantina di punti. Un distacco di sicurezza che rende meno amaro l’epilogo del di Montreal.