Il Beach Soccer Lamezia pronto all’esordio in campionato

LAMEIZA TERME – Ultime ore di attesa prima dell’inizio del campionato per l’ASD Beach Soccer Lamezia.
La squadra biancoverde si prepara a disputare il suo ottavo campionato consecutivo in Serie A.
Per la prima volta il Beach Soccer sbarca in Sardegna, infatti da oggi a domenica le gare (5 al giorno) si disputeranno al Poetto di Quartu Sant’Elena, nella costa centro-meridionale dell’isola.
Il primo impegno per la squadra di Walter Pellegrino è oggi, venerdì 8 giugno, alle 17.45 con la neopromossa Villasimius, prima compagine sarda in serie A.
Sabato 9 giugno alle 16.30 vedrà i biancoverdi affrontare la Sicilia BS mentre ultimo impegno di questa prima fase domenica 10 alle ore 10.15 contro la DomusBet Catania.
Mister Walter Pellegrino dichiara: «Ci approcciamo alla prima tappa in Sardegna con grande entusiasmo e voglia di fare bene; saranno tre gare l’una diversa dall’altra, e noi abbiamo il dovere di provare a portare il massimo a casa, cercando di giocare un buon beach soccer, sbagliando il meno possibile e gestendo al meglio i momenti della gara con un giusto atteggiamento.
L’obiettivo è preparare ogni gara per vincerla e provare a toglierci soddisfazioni, e perché no, cercare di migliorare la posizione dello scorso anno che significherebbe la qualificazione alle finali di Catania.»
Dello stesso avviso l’attaccante Davide Muraca: «Per l’ottavo anno siamo ai nastri di partenza del campionato di serie A beach soccer, ogni anno sempre più difficile visto il numero di stranieri presenti in tutte le squadre.
Se non sbaglio solo noi e un’altra squadra siamo senza stranieri, ma la nostra priorità come sempre è quella di sfornare giocatori locali (anche se qualcuno poi con modi poco discutibili ce li prende o cerca di prenderli).
Come al solito il nostro obiettivo principale è la salvezza, poi quello di toglierci qualche bella soddisfazione battendo qualche corazzata. Dal punto di vista personale cercherò di mettere al servizio della squadra tutta la mia esperienza e di aiutare il più possibile i giovani a crescere in questo sport.
In questa prima tappa le prime due partite contro Villasimius padrona di casa e Sicilia BS sulla carta sono equilibrate, per poi chiudere domenica con una sfida alquanto proibitiva contro la corazzata Catania, reduce dalla Champions League. Riuscire a conquistare 6 punti sarebbe un sogno e significherebbe essere già quasi salvi.»