Volley, a Cinquefrondi vince 3-1 la Conad Lamezia

CINQUEFRONDI – Bastava un punto, ne arrivano tre. A Cinquefrondi vince 3-1 la Conad Lamezia che chiude la stagione regolare come unica squadra imbattuta tra le mura amiche del suo girone dopo aver infranto il record dei reggini, finora imbattuti al PalaBonini.
Zito recupera ed è regolarmente in campo contro la sua ex squadra. Nessuna defezione quindi per Nacci che ritrova anche Garofalo dopo la squalifica e un Turano a pieno regime. Sia lo schiacciatore che il centrale sono in campo sin dall’inizio.
Nel clima infuocato del PalaBonini l’inizio per Spescha (bersagliato dai fischi) e compagni è in salita (10-6). La rimonta non si fa però attendere e la Conad con Turano al servizio e Spescha, Alborghetti e Garofalo in prima linea azzera subito lo svantaggio (11-12). Due ace consecutivi di Garofalo valgono il +2 (14-16) a metà set. L’avvio frenato della Conad, quasi timorosa, lascia poi spazio ad una fase di gara più esaltante, nella quale tutto funziona alla perfezione. Un muro a 1 di Turano sulla pipe di Dell’Agnol, un attacco fuori in diagonale di Limberger e uno smash vincente di Turano valgono il +5 (18-23). Vantaggio che permette alla Conad di sfruttare ben 5 palle set. Sprecata la prima con la battuta in rete del neo entrato Polignino, Garofalo mette a terra la seconda che chiude il parziale 20-25 per la Conad.
Ottimo anche l’avvio di secondo set caratterizzato dalla perfetta combinazione muro-difesa (due i muri messi a terra da Del Campo e Alborghetti) dei giallorossi e dai tanti errori dei padroni di casa (3-9). La Conad sembra aver preso le misure a Cinquefrondi, Gerosa varia bene le bocche di fuoco a disposizione esaltando al massimo le caratteristiche di ognuno dei suoi compagni e il vantaggio aumenta ancora (10-18). La Jolly Cinquefrondi sparisce dal campo e la Conad fa la voce grossa. Un ace di Garofalo e un pallonetto dello stesso numero 7 da seconda linea aumentano il vantaggio a +10 (11-21). Due muri, di Del Campo prima e Turano poi chiudono il set stravinto da una super Top Volley Lamezia (13-25) che incamera così quel punto che le serviva per mantenere il vantaggio su Leverano in vista degli ormai imminenti play-off.
La Conad però la sfida vuole vincerla e Nacci non fa cambi neanche in avvio di terzo set. Torna però in campo anche Cinquefrondi che intende preservare la sua imbattibilità casalinga. I reggini provano a suonare la carica e spingono subito sull’acceleratore (10-6). La Conad non si fa irretire e prima si riporta in scia (11-11), poi mette la freccia (13-14). Si gioca punto a punto con Cinquefrondi che si riporta avanti di un punto e ha la prima palla set sul 24-23. Il PalaBonini si riaccende e incita i suoi che falliscono la prima e la seconda occasione per chiudere il parziale, ma non la terza. Nardi mette a terra il pallone che vale il 27-25 l’1-2 nel conto totale dei set.
L’equilibrio la fa da padrone anche in avvio di quarto set, le due squadre restano appaiate senza riuscire a distanziarsi a vicenda. Ci prova la Conad che va avanti di 2 (11-13) grazie ad un muro di Alborghetti, ma Cinquefrondi ricuce subito lo strappo (14-14). La Conad ci riprova e allunga fino al +3 (18-21) trascinata dal suo fischiatissimo capitano. Si arriva al 21-24 con tre palle match per i giallorossi che chiudono alla seconda occasione con il primo tempo di Alborghetti (22-25) e incamerano l’ennesima vittoria della stagione, la numero 23 in 24 gare di campionato.

Jolly Cinquefrondi – Conad Lamezia 1-3

20-25, 13-25, 27-25, 22-25

Durata set: 26’-21’-35’-30’

Jolly Mandor Cinquefrondi: Bellucci 3, Laganà 14, Nardi 11, Aprile 4, Dall’Agnol 11, Limberger 10, Chillemi lib., Bonati 1, Tofoli, Presta 2, Varamo,

Non entrati: Santacroce lib.

Allenatore: Polimeni

Conad Lamezia: Gerosa 3, Spescha 20, Alborghetti 7, Turano 8, Del Campo 13, Garofalo 13, Zito lib.1, Polignino, Bruno 1, Alfieri, Gaetano,

Non entrati: Sarpong, Chirumbolo lib.

Allenatore: Vincenzo Nacci

Arbitri: Chiara Santangelo Claudio Spartà di Catania