Operazione Stige, Commissione d’accesso al Comune di Mandatoriccio

MANDATORICCIO – Il Prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao, alla luce di quanto emerso dalla recente operazione “Stige”, ha nominato una Commissione d’accesso al Comune di Mandatoriccio.

La terna, composta da Giuseppe Di Martino, Viceprefetto Aggiunto in servizio presso la Prefettura di Cosenza, dal Tenente Colonnello Raffaele Giovinazzo, Capo Ufficio Comando del Comando Provinciale dei Carabinieri di Cosenza e da Pietro Francesco Filice, Funzionario della Sede Coordinata del Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche Sicilia-Calabria di Catanzaro, dovrà verificare la sussistenza di eventuali infiltrazioni mafiose nel Comune.

L’organismo, spiega la Prefettura, dovrà effettuare degli approfonditi accertamenti per verificare la sussistenza di elementi di collegamenti diretti o indiretti con la criminalità organizzata di tipo mafioso o similare degli amministratori e dei dipendenti dell’Ente. Una funzione che ha lo scopo anche di soddisfare le esigenze di massima trasparenza.

La Commissione di accesso, d’intesa con il Commissario Straordinario Emanuela Greco, Viceprefetto Vicario, che amministra il Comune dallo scorso 28 novembre 2017, si insedierà oggi e la sua attività dovrà concludersi entro tre mesi, prorogabili di ulteriori tre mesi.