Incontro con Wanda Ferro al Consorzio di Bonifica di Catanzaro

Catanzaro – Incontro partecipato, tante persone, rappresentanti di associazioni e organizzazioni e portatori di interesse quello svoltosi al Consorzio di Bonifica di Catanzaro con la candidata alle elezioni politiche con in centro-destra, Wanda Ferro e organizzato da Grazioso Manno, presidente del Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese, che introducendo l’esponente politica ha parlato di una sintonia nei fatti e nelle realizzazioni con gli esponenti che oggi sono candidati nel centro-destra. Questi ultimi giorni di campagna elettorale sono il momento della concretezza e tutti noi siamo “ i colonnelli sul territorio”. Sono intervenuti Luigi Bulotta che ha affermato che “Wanda Ferro ha dimostrato di essere donna delle Istituzioni che ha sempre rivolto il suo impegno al bene comune”; Elena Grimaldi “la sintonia con Wanda Ferro sulle nostre problematiche c’è sempre stata. Sono certa che continuerà le nostre battaglie”; Caterina Salerno “Wanda Ferro ha sempre mantenuto la barra dritta e incarna benissimo la figura di un politico che ci sa rappresentare in modo competente; Tommasina Lucchetti “ Wanda Ferro da continuità e certezze agli impegni anche se provenienti da altre appartenenze”; Francesco Granato “ lo slogan della campagna elettorale e cioè la buona politica non ha confini esprime una visione ampia e radicata nella realtà”. Grazioso Manno poi, riprendendo il filo della discussione, si è soffermato con sano pragmatismo sulle difficoltà dei Consorzi di bonifica, che in questi tre anni e mezzo a guida Oliverio della Regione sono stati mortificati nelle competenze e professionalità. In un momento come questo di scelte decisive che devono essere fatte anche a livello nazionale, è legittimo fare politica. Sarà una vittoria da “Oscar” quella del centro-destra vista la contemporaneità con l’evento cinematografico. Nel suo appassionato intervento, Wanda Ferro ha subito dimostrato una visione politica chiara e determinata capace di conciliare le esigenze locali con le politiche nazionali, dove è evidente ci vuole autorevolezza e gioco di squadra quello, che anche per il rifinanziamento della Diga sul Fiume Melito, non è stato capace di fare in questi anni il Presidente Oliverio. La mia esperienza di questi mesi nel Consiglio Regionale – ha proseguito- mi ha convinto che in Calabria la parola deve passare subito agli elettori, perché il fallimento dell’attuale maggioranza è ormai evidente. Passando in rassegna le varie tematiche, l’esponente politica ha parlato di una politica “parolaia che sta puntando sul bisogno e per fare questo basta vedere gli annunci e le operazioni clientelari che il presidente Oliverio sta portando avanti”. Io non mi fermerò e da parte mia non ci sarà solo lo sdegno ma anche il coraggio di affrontare le situazioni, prima fra tutte quella della Diga sul Fiume Melito che insieme alla compagine del centro- destra porteremo avanti con la forza e la tenacia che in questi anni ha avuto e avendo Grazioso Manno”.