Spazio Domenico Romeo: “Primo Congresso Nazionale Accademia Italiana Scienze Forensi”

Il 14 ed il 15 novembre c.m si terrà il 1° Congresso Nazionale dell’ ACISF, Accademia Italiana di Scienze Forensi, ( c/o Unioncamere piazza Sallustio nr. 21), il cui tema è incentrato sull’”Affidabilità e rilevanza delle scienze forensi: passato, presente e futuro della prova scientifica”. L’Accademia Italiana di Scienze Forensi si propone una strategia ambiziosa di livello nazionale e internazionale che ha bisogno della passione e dell’impegno di tutti coloro che vorranno sentirsi coinvolti, così come del confronto costante con Istituzioni che da tempo perseguono gli obbiettivi di un corretto uso della prova scientifica, quali l’Accademia Americana di Scienze Forensi o l’ENFSI, la Rete Europea degli Istituti di Scienze Forensi. L’ Accademia, dovrà, infatti, essere il più possibile aperta alle competenze esterne all’università ed ai contributi degli istituti e delle organizzazioni locali, nazionali ed internazionali impegnati nel “sistema giustizia”, a tutto vantaggio di una attività investigativa e processuale sempre più efficace, tesa a migliorare la sicurezza dei cittadini, nella consapevolezza del grande valore morale e sociale dell’iniziativa e del rilevante investimento nelle giovani leve. Un aspetto di grande interesse, assolutamente urgente e di pressoché immediata somministrazione è quello della formazione e dell’aggiornamento professionale, di fatto assente nei corsi di giurisprudenza, ed indirizzata ai futuri magistrati, avvocati, investigatori o forze dell’ordine, mediante corsi di perfezionamento o master di I° e II° livello, anche su piattaforma multimediale, ovvero attraverso corsi di aggiornamento mirati (c.d. formazione personalizzata per end-users selezionati), che affrontino tematiche specifiche, con il riconoscimento dei relativi crediti formativi. La costituzione dell’Accademia Italiana di Scienze Forensi si prefigge, altresì, di colmare una formazione culturale, professionale ed operativa, utilizzando fin da subito le risorse e le competenze disponibili sia in ambito istituzionale che privato e sfruttando le esperienze fin qui maturate, in Italia ed all’estero, attraverso un programma scientifico che punterà molto sul fattore innovazione e sulla ricerca e sviluppo (R&D), dando particolare risalto alle sinergie possibili fra discipline scientifiche e discipline umanistiche.
I relatori previsti per tale evento, saranno i seguenti professionisti:

Moderatore: Dott. Gianluigi Nuzzi
Relatori:
Dott. Luciano Garofano, ex. Com. RIS e presidente ACISF.
Prof. Giuseppe Novelli Rettore Università Roma “TorVergata”.
Peter Neufeld, JD co-founder and co-director of the Innocence Project.
Dott. Franco Roberti Capo della Procura NazionaleAntimafia e antiterrorismo.
Ten. Col. Sergio Schiavone, comandante del RIS di Roma.
Prof.ssa Isabella Merzagora Presidente Società Italiana di Criminologia.
Prof. Carol Henderson, JD, American Academy of Forensic Science Past President.
Dott. Renato Biondo Responsabile Banca Dati Nazionale DNA.
Prof. Roberto Testi Medico Legale.
Dr. Paolo Garofano Genetista Forense.
Dott. Domenico Musto Sost. Procuratore c/o Procura della Repubblica Santa Maria Capua Vetere.
Prof. Matteo Borrini Antropologo forense, principal lecturer in Forensic Anthropology – Liverpool John Moores University.
Avv. Beniamino Migliucci, Presidente Camere Penali.
Avv. Eraldo Stefani.
Prof. Matteo Barone Geoarcheologo Forense American University of Rome.

Il Congresso è riconosciuto dall’Associazione Nazionale Criminologi e Criminalisti (10 Crediti Formativi Professionali).

Domenico Romeo