Approvata la delibera sul dimensionamento scolastico

L’Amministrazione comunale ha approvato, nell’ultima seduta di giunta presieduta dal sindaco Gianni Speranza, sulla base delle nuove direttive fornite dalla Provincia di Catanzaro di concerto con l’Ufficio scolastico regionale, la delibera con la proposta di dimensionamento scolastico del territorio del Comune di Lamezia Terme per l’anno 2012/2013. Queste direttive prevedono l’accorpamento della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado in istituti comprensivi con la conseguente soppressione delle istituzioni scolastiche autonome costituite separatamente da direzioni didattiche e scuole secondarie di primo grado. In ogni caso, ogni nuovo istituto comprensivo, per acquisire l’autonomia, deve essere costituito da almeno 1000 alunni, 500 per le istituzioni di piccole isole, comuni montani, ecc. Tenuto conto che la popolazione scolastica della città, per quanto riguarda le scuole in questione, interessa 7668 ragazzi e ragazze di cui 1696 per la scuola dell’infanzia, 3560 per la primaria e 2412 per la secondaria di primo grado, la giunta nella sua proposta ha lasciato inalterati gli istituti comprensivi già formati ed è intervenuta esclusivamente proponendo l’accorpamento in nuovi istituti comprensivi delle direzioni ancora autonome ed in particolare il 1°Circolo didattico “Maggiore Perri” con la Scuola secondaria di primo grado “Pitagora”, il 5° Circolo didattico “F. Costabile” con l’Istituto “Nicotera” e il 7° Circolo didattico “Don Bosco” con la Scuola secondaria di primo grado “Ardito”. Sulla base di questa proposta, inviata alla Provincia per le determinazioni conseguenti, saranno presenti nel nostro comune otto Istituti comprensivi.