Basilicata/Calabria, il CdA dell’Anas approva progetto variante ss 106 Jonica

Il Consiglio di Amministrazione dell’Anas, presieduto da Pietro Ciucci, ha approvato il progetto esecutivo per l’avvio dei lavori di costruzione della variante di Nova Siri, dal km 414,080 al km 419,300 della strada statale 106 “Jonica”, al confine tra la Basilicata e la Calabria. I comuni interessati sono Nova Siri e Rotondella, in provincia di Matera, e Rocca Imperiale in provincia di Cosenza.

“Il nuovo tratto – ha affermato il Presidente dell’Anas Pietro Ciucci – consentirà di completare l’intero itinerario della strada statale 106 Jonica nel territorio lucano e si inserirà tra due tronchi già ammodernati”.

“Questa nuova infrastruttura – ha continuato Pietro Ciucci -, inoltre, permetterà di eliminare le attese e le code (specialmente durante il periodo estivo) causate dall’interferenza tra il traffico a lunga percorrenza lungo la dorsale Taranto-Sibari-Reggio Calabria e il traffico turistico locale”. L’opera è inserita nell’Intesa Istituzionale Quadro, sottoscritta dalle Regioni Basilicata e Calabria con il Governo, e fa parte della “Legge Obiettivo”.

Il progetto esecutivo dell’opera che sarà lunga oltre 4,5 km (2,8 km nel territorio lucano e 1,7 km in quello calabrese) prevede in particolare la costruzione della nuova sezione stradale (con due corsie di marcia per carreggiata, spartitraffico centrale e due banchine laterali), di 2 viadotti, di 2 sottopassi e dei 2 svincoli “Nova Siri Sud” e “Nova Siri Scalo”, 6 ponti e 1 cavalcavia. Il progetto è stato redatto dall’ATI appaltatrice Oberosler Cav. Pietro S.p.A. – SO.VE.CO. S.p.A sulla base del relativo progetto definitivo.

L’investimento complessivo dell’intervento ammonta a 80 milioni di euro. Il tempo di esecuzione dei lavori è stimato in 650 giorni, decorrenti dal verbale di consegna dei lavori stessi.

Nelle prossime settimane è prevista l’apertura dei cantieri.