Capitan Ultimo va in pensione, arrestò Riina

blank
Il Capitano Ultimo durante la conferenza stampa per presentare la sua nomina di ad assessore con delega alla Tutela dellÕAmbiente nella giunta della Regione Calabria, Camera dei Deputati, Roma, 18 febbraio 2020. ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

ROMA – “Oggi pensione e fine servizio. Nell’ultimo giorno le mie lacrime e il mio sorriso alla bandiera di guerra dell’Arma dei carabinieri. Al popolo italiano tutta la mia vita”. Lo ha scritto ieri su twitter Sergio Di Caprio detto il Capitano Ultimo. “Vado in pensione, abbiamo combattuto, rivendico tutte le azioni passate presenti e future, torniamo ad essere il nulla da cui veniamo”, dice in un video riferendosi al Ros. De Caprio è stato a capo dell’unità Crimor dei ROS dei Carabinieri ed è noto soprattutto per aver arrestato Totò Riina il 15 gennaio 1993.