Dichiarazione casa della legalità su atti criminali Lamezia Terme

Ancora omicidi di a Terme e atti intimidatori alle attività commerciali. L’ultimo atto intimidatorio ha riguardato una pasticceria nel centro di Nicastro, colpita da una violenta esposione. La Casa della legalità, R-Evolution legalità, Libera , FISH Calabria Onlus, Coordinamento Regionale Alogon, Agende Rosse Calabria, Il Delta Società Cooperativa Sociale Li.la Calabria, Amnesty, Arci , La Strada, Comitato Piazza d’Armi, Mago Merlino, Coordinamento Regionale Acqua Pubblica Bruno Arcuri condannano fermamente la violenza delle ‘ndrine in città. Le cosche, colpite duramente dall’attività incessante della Procura di , volta a smantellare le organizzazioni criminali e a debellare il con un controllo ferreo del territorio hanno deciso di instaurare una stagione di omicidi e atti intimidatori per creare sconcerto e destabilizzazione. La reazione dei è quella di chi vuole vedere spazzati via i mafiosi dalla loro città. I mafiosi con la forza soffocano il tessuto economico della città e uccidono il territorio, ma la condanna dei lametini è ancora più forte di chi semina terrore in città. La nostra arma è la resistenza, il dissenso e il disprezzo sociale per mandanti ed esecutori di atti così spregevoli. Le associazioni invitano i commercianti alla denuncia, a non sottomettersi alla prepotenza dei clan e invitano i , ormai stufi dell’arroganza e della violenza delle cosche, a tracciare insieme la strada della legalità e della trasparenza, come risposta della società civile che vuole liberarsi definitivamente dalla criminalità a in tutte le sue forme. Pertanto le associazioni aderenti propongono un incontro in luogo e data da stabilire con i cittadini e con altre associazioni interessate. Scrivere a casadellalegalita-@hotmail.it