Francesco Benincasa eletto presidente della sezione Coldiretti del comprensorio Strongoli-Melissa

STRONGOLI – L’assemblea degli associati Coldiretti del comprensorio di Strongoli e Melissa ha eletto Presidente Francesco Benincasa, 32 anni, titolare di un’azienda ad indirizzo orticolo di circa 23 ettari nella quale produce ortaggi parte dei quali vengono destinati ai mercati regionali e parte trasformati in azienda in conserve “made in Calabria”. Insieme al Presidente Benincasa sono stati eletti nel consiglio direttivo: Pietro De Tursi, produttore e trasformatore di pomodori in passata; Franco Filosa, imprenditore zootecnico che a 43 anni ne segna 35 di attività dietro le sue mucche podoliche; Emilia Garrubba , titolare insieme al marito di 40 ettari di seminativi pascoli e vigneti e il giovane Nicola Bevilacqua 24 anni in fase di subentro nell’azienda ad indirizzo zootecnico del nonno All’incontro hanno partecipato il Presidente Interprovinciale Roberto Torchia, il Direttore Pietro Bozzo, il Segretario di Zona Antonio Bompignano ed il responsabile provinciale di Campagna Amica Domenico Piperno.
I lavori sono stati introdotti dal Segretario di Zona Bompignano che ha comunicato ai presenti quali opportunità possono giungere sul territorio, caratterizzato da un’agricoltura altamente specializzata oltre che dalla specifica consistenza media aziendale che supera abbondantemente la media regionale. Al Direttore Bozzo ha fatto un breve excursus sulle conquiste della Coldiretti in termini di difesa e tutela delle imprese agricole e dei cittadini – consumatori spaziando sulle nuove norme sull’etichettatura dei prodotti agricoli, sulla difesa del made in Italy attraverso l’opposizione decisa al “NO CETA”, sulla petizione “STOPCIBOFALSO” riservando anche adeguato approfondimento al tema delle agevolazioni spettanti agli agricoltori professionali. Il Presidente Torchia ha evidenziato l’importanza di un necessario coinvolgimento dei territori nella importante fase di rinnovo degli organi dirigenziali e ha sottolineato come il rinnovamento territoriale sia determinante per contribuire ad identificare obiettivi di crescita. Avere dirigenti impegnati sui territori – ha ribadito Torchia – è elemento distintivo e di forza riscontrabile solo nelle Organizzazioni attente al bene comune e non ad interessi personali. Al neo eletto presidente della sezione Benincasa, esempio – ha detto Torchia – di un “primo insediamento” in agricoltura finanziato in parte e completato con risorse personali e familiari ha augurato buon lavoro.