Gianni Speranza è stato eletto presidente della conferenza dei sindaci

Nei giorni scorsi, nella biblioteca comunale di Palazzo Nicotera, si sono riuniti i rappresentanti dei comuni aderenti al sistema bibliotecario Lametino, convocati dal sindaco di Lamezia Terme (comune capofila), Gianni Speranza, per l’elezione del presidente della conferenza dei sindaci e la nomina del direttore, come previsto dal nuovo statuto. Sono attualmente tredici i consigli comunali che hanno approvato il nuovo statuto e rinnovato l’adesione al sistema e precisamente: Lamezia Terme, Curinga, Soveria Mannelli, San Pietro a Maida, Platania, Decollatura, Gizzeria, Serrastretta, Maida, Pianopoli, Carlopoli, Conflenti, Feroleto Antico, tutti presenti alla riunione. Su proposta del sindaco di Decollatura, Anna Maria Cardamone, che ha messo in evidenza la necessità di fare rete tra gli enti locali per il rafforzamento del comprensorio e per avvicinare il territorio montano alla città di Lamezia, il sindaco di Lamezia Terme è stato eletto presidente della conferenza dei sindaci. La proposta è stata votata all’unanimità dei presenti. Stessa unanimità, su proposta dello stesso sindaco Cardamone, per la nomina del direttore, Giacinto Gaetano, eletto per l’esperienza e professionalità acquisita nel corso degli anni in campo bibliotecario a livello regionale, per aver svolto l’incarico di dirigente del servizio biblioteche e di responsabile del Polo Bibliotecario Regionale. Nell’augurare buon lavoro al neo presidente e al neo direttore i comuni aderenti hanno concordato una serie di incontri operativi che si terranno nelle singole biblioteche comunali già a partire dalle prossime settimane. Precedentemente alle elezioni sono state esaminate le attività fino ad ora avviate e i contenuti dei progetti, già approvati e finanziati dalla Regione Calabria, che sono iniziati grazie alla disponibilità dei volontari, anche se ad oggi non è ancora pervenuta l’anticipazione del contributo regionale a causa delle difficoltà dovute al patto di stabilità interno. Si è convenuto di sviluppare attività per incentivare la lettura tra i bambini già nel periodo natalizio, sia negli ambulatori pediatrici sia negli asili nido dei comuni aderenti, nonché di attivare positive sinergie tra i progetti del Sistema Bibliotecario e quelli similari in corso o previsti nei diversi comuni. Particolare attenzione per le attività di supporto ai Comuni per la creazione e/o riapertura delle biblioteche locali, nello sviluppo della collaborazione tra i bibliotecari e nel coinvolgimento di associazioni culturali, scuole, singoli individui.