Lamezia, “Giochiamo  con le linee di Munari”: nuovo laboratorio per bambini al Chiostro nei fine settimana

LAMEZIA TERME – Dopo il laboratorio “Alla scoperta delle emozioni”, in programma ogni  mercoledì alle ore 17.00, un altro laboratorio per bambini dai 4 ai 12 anni sta per partire durante i fine settimana presso il Chiostro Caffè  Letterario di Lamezia Terme.
Domenica 13 gennaio, infatti, presso la sala bimbi del Chiostro, con  inizio alle ore 17.30, ci sarà il primo di tanti laboratori che si  ispireranno al metodo dell’artista Bruno Munari, dal titolo “Giochiamo  con le linee di Munari”. Munari propone di insegnare ai bambini come si guarda un’opera piuttosto  che leggerne solo il contenuto o il messaggio. L’arte visiva non va  raccontata a parole, va sperimentata: le parole si dimenticano,
l’esperienza no.
Nel laboratorio si gioca all’arte visiva, si sperimentano tecniche e  regole ricavate dalle opere d’arte di ogni epoca e di ogni luogo,  trasformate in giochi: è facendo che si scoprono le qualità diverse dei  materiali e le caratteristiche degli strumenti. I bambini imparano
giocando. Il laboratorio è dunque un luogo di creatività e conoscenza, di  sperimentazione, scoperta e autoapprendimento attraverso il gioco: è il  luogo privilegiato del fare per capire, dove si fa “ginnastica mentale”  e si costruisce il sapere.
Durante gli appuntamenti al Chiostro Caffè Letterario dunque, si giocherà alla maniera di Munari, sperimentando di volta in volta una tecnica diversa, dal collage al divisionismo, dal colore ai segni.
Dopo il primo laboratorio di domenica 13 gennaio ne seguiranno altri sempre nei fine settimana, di sabato o di domenica. Poiché i posti sono limitati è obbligatoria la prenotazione. Per prenotare o per ricevere maggiori informazioni si può contattare il numero 3385714576 (Anita) o ci si può recare direttamente presso il  Chiostro Caffè Letterario, aperto tutti i giorni dalle 17.00 alle 21.00
(tranne il martedì). Le iniziative potranno essere documentate e seguite sui social dagli
utenti utilizzando gli hashtag #accadealchiostro e #chiostrolamezia”