MORTE DI FEDERICA MONTELEONE: assolto l’ex direttore sanitario dell’Asp Alfonso Luciano “per non aver commesso il fatto”

federica_monteleone

Entrando nel merito della questione processuale l’avv. Andrizzi ha sostenuto che non era nelle competenze del direttore sanitario dell’Asp a dover controllare e verificare l’agibilità e la funzionalità della sala operatoria all’interno della quale il 19 gennaio 2007 si verificò un black out elettrico proprio mentre i medici dell’ospedale Jazzolino stavano sottoponendo Federica Monteleone ad un intervento di appendicectomia. Un evento drammatico che fece scivilare la ragazza in un coma profondo e dal quale non è più risalita nonostante i disperati tentativi dei medici per rianimarla. La ragazza fu trasferita immediatamente all’ospedale Annunziata di Cosenza nel tentativo di strapparla alla morte ma tutto è stato vano. Il cuore di Federica, purtroppo, è cessato di battere il 26 gennaio dello stesso anno.
L’annullametno con rinvio da parte della Corte di Cassazione riguardante la posizione del dr. Alfonso Luciano risale all’8 novembre 2013. In quell’occasione, invece, furono confermate quasi in toto el condanne di secondo grado a carico di sette imputati, e tra questi anche quella dell’ex direttore generale Francesco Talarico. (Gazzetta del Sud – N.lo.)