OPERAZIONE AZIMUTH: assolto imprenditore lametino coinvolto in una vicenda di usura

tribunale_lamezia

L’avvocato Gambardella ha insistito nelle sue tesi fino in Cassazione con un ricorso che si risolse ancora una volta negativamente per l’imprenditore lametino, che rimediò un’altra condanna. Quella sentenza divenne definitiva.
Ma nel 2011 la difesa acquisì dei nuovi elementi che prima non erano stati valutati. Il difensore Francesco Gambardella fece una richiesta di revisione davanti alla Corte d’appello di Salerno che, una volta superato davanti alla Corte di Cassazione il giudizio d’ammissibilità, ha fissato l’udienza di discussione. Martedì scorso, dopo la requisitoria del procuratore generale della Corte d’appello salernitana e l’arringa difensiva dell’avvocato Gambardella, i giudici si sono ritirati in camera di consiglio per la decisione. Dopo ben otto ore la sentenza d’assoluzione dell’imprenditore che mette così fine ad una lunga vicenda giudiziaria.
Il processo “Azimuth” s’è concluso nel marzo scorso a Paola con la condanna, fra gli altri, di Franco Muto, presunto boss di Cetraro, per associazione mafiosa. (Gazzetta del Sud – V.le.)