Borse europee in ribasso. Crolla il Ftse Mib, dopo intervento Moody’s su Portogallo

MILANO – Giornata negativa per le  borse europee che perdono terreno sulla scia dell’annuncio di Moody’s di aver tagliato di quattro noch il debito del Portogallo, finito così al livello junk. La notizia diffonde paura su tutte le borse periferiche, Italia inclusa. A Milano, l’indice Ftse Mib chiude la seduta in forte discesa del 2,4% a 19.783 punti. Madrid e Lisbona perdono rispettivamente l’1,2% ed il 3%.

Le altre borse europee chiudono in leggero ribasso con Francoforte e Parigi in discesa dello 0,1% e dello 0,45%. In leggero rialzo gli indici di Wall Street, a metà seduta.

Assedio anche sui titoli di Stato italiani, con i rendimenti dei Btp decennali ad oltre il 5% e con lo spread rispetto al bund a 220 basis point.

Tra i settori, in rialzo il comparto bancario con Intesa Sanpaolo e Unicredit in ribasso rispettivamente del 4,4 e del 7%. Male anche B.mps e Ubi Banca con una discesa del 6% e del 6,5%. A Milano, chiude in controtendenza Lottomatica, che segna in chiusura un rialzo del 2,7%.