Borse europee tornano in ribasso. Attesa per conferenza Bernanke. Crolla Philips

MILANO – Dopo i rialzi sostenuti di ieri, i mercati azionari europei viaggiano in territorio contrastato. Il Dax si muove sul terreno positivo, in leggero rialzo rispetto alla chiusura di ieri. In contrazione dello 0,4% Parigi e Londra, mentre Milano indossa la maglia nera con un ribasso dello 0,65% a 19.780 punti.

I futures fanno presagire un avvio in contrazione dei mercati Usa, in attesa della conferenza stampa del presidente della Fed Ben . A Milano, tra i titoli brilla Ansaldo Sts, tra i pochi titoli in flessione ieri. La società del gruppo Finmeccanica sale di oltre due punti percentuali, dopo le dichiarazioni del direttore Alessandro Pansa sulla possibile cessione di asset non strategici. Continua a sottoperformare il mercato Mediaset, dopo aver subito il downgrade da parte di Barclays che ha rivisto la raccomandazione sul titolo a equalweiht, da overweight.

In discesa le banche, con e Intesa San Paolo in flessione rispettivamente dello 0,9% e 0,6%. Tra gli industriali in controtendenza . Il titolo del Lingotto sale dello 0,7%, mentre l’Industrial lascia sul terreno lo 0,63%.

In Europa, focus su Philips, che dopo aver annunciato un profit warning, cede l’11,54%, crollando sui minimi di novembre 2009.