Ipotesi dimissioni Tremonti, trema la Borsa di Milano

Continuano le polemiche sulle parole espresse dal ministro dell’Economia Giulio Tremonti sul durante la presentazione della Manovra Economica, rivolte al ministro dell’Istruzione Brunetta.

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi in  un’intervista a Repubblica, ha espresso  il suo disappunto sul comportamento assunto nell’ultimo periodo dal ministro dell’economia. Per ora Berlusconi a tergiversato sulla questione, ma secondo indiscrezioni avrebbe convocato Tremonti.

A Milano brutta la reazione del listino principale che crolla del 3,5% a 19.050 punti. Anche le altre borse non chiudono bene l’ultima seduta dell’ottava, con Parigi in ribasso dell’1,7% e Francoforte dell’1%. Anche gli indici statunitensi ripiegano dell’1% circa. Tra i periferici una giornata da dimenticare anche per la borsa di Madrid, che lascia sul terreno il 2,5%.

Le vendite hanno colpito anche i titoli di Stato italiani, che già da ieri avevano accusato la tensione, tanto da portare i rendimenti del decennale al 5,26%, allargando a 245 punti base lo spread rispetto al Bund. Giù i bancari con Unicredit e Intesa Sanpaolo in ribasso rispettivamente del 7,8% e del 4,5%. Per Banco Popolare ed Ubi Banca ribasso ribasso oltre il 5%. Tra gli industriali crolla del 7,2% Ansaldo Sts, Fiat del 3,2%.

.