Maggio 25, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I primi emulatori accettati da Apple nell'AppStore sono durati solo poche ore

I primi emulatori accettati da Apple nell'AppStore sono durati solo poche ore

Due emulatori per Game Boy Advance e NES furono rapidamente rimossi con le nuove regole, ma per ragioni diverse

Poche settimane fa, Manzana Ho deciso di cambiare Una delle regole più controverse del app Store, App Store per iOS. D'ora in poi, gli sviluppatori potranno creare e distribuire emulatori per console e sistemi PC, cosa che era vietata sin dal lancio dello store nel 2008. Sebbene alcuni sviluppatori siano riusciti a “di nascosto” alcuni emulatori negli ultimi decenni, sono stati solo in grado di farlo. Nascondi la funzionalità e rischi di far espellere l'app dopo poche ore o, nel migliore dei casi, pochi giorni.

Ora, con le regole già allentate, in parte a causa delle pressioni di… Legge europea sui mercati digitali, Sebbene i nuovi standard siano validi in tutto il mondo, l'App Store dovrebbe presto iniziare a ricevere i primi emulatori compatibili i phone. Tuttavia, i primi simulatori arrivati ​​con le nuove regole sono durati solo poche ore.

Alla fine della scorsa settimana è iniziata la distribuzione dei primi lotti. iGBA. Era un'applicazione in grado di eseguire giochi e applicazioni create per iPhone o iPad. GameBoy Advance. Molti media specializzati in Apple hanno parlato del lancio, ma dopo poche ore dalla sua disponibilità è scomparso dallo store.

Secondo Apple il motivo non ha nulla a che fare con il fatto che si tratta di un emulatore, ma perché Utilizza il codice di un altro emulatore simileGBA4IOS e pubblicità eccessiva. GBA4IOS È un noto emulatore di console Ragazzo giocattolo A iPhone e iPad Che fino ad oggi doveva essere installato utilizzando modalità alternative, come ad esempio lo store negozio alternativo, Un App Store alternativo per iPhone che richiede una connessione periodica al tuo Mac per rimanere attivo o che l'iPhone è stato modificato per accettare software da fonti non ufficiali (noto come Jailbreak).

READ  Il nuovo re dei giochi è qui! Presentazione di AORUS Z690 Gaming con schede madri GIGABYTE

Un altro emulatore che ha avuto una vita breve è Pimi, Software in grado di eseguire applicazioni e giochi per console Sistema di intrattenimento Nintendo (NES). L'app è stata lanciata ufficialmente martedì al prezzo di 0,99 euro ma è stata rimossa dallo store nel giro di poche ore.

In questa occasione è stato lo stesso sviluppatore a decidere di eliminarlo “Paura” di ritorsioni. Sebbene Apple ora consenta queste applicazioni, ignora le conseguenze legali che potrebbero derivare dallo sviluppatore. La Società richiede di seguire la legislazione locale pertinente.

Tuttavia, gli emulatori sono generalmente disapprovati dalle società di videogiochi e dai produttori di console, e Nintendo è una delle società che cerca attivamente di distribuirli.

Tom Salvo, Lo sviluppatore dell'app ha spiegato di non aver ancora ricevuto alcuna pressione per eliminare l'app, ma non vuole “rischiare”.