Aprile 16, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Lega degli Stati arabi condanna la nuova profanazione del Sacro Corano in Svezia

La Lega degli Stati arabi condanna la nuova profanazione del Sacro Corano in Svezia

Il segretario generale dell’Organizzazione nazionale araba, Ahmed Aboul Gheit, ha criticato le autorità svedesi per aver permesso questo fatto, considerandolo “una provocazione inaccettabile per i sentimenti dei musulmani di tutto il mondo”.

In un comunicato, il funzionario ha avvertito delle conseguenze di questo tipo di comportamento, in quanto contribuisce solo alla diffusione della retorica estremista.

Con il permesso della polizia, Sloane Momica, una rifugiata che vive in Svezia, giovedì ha calpestato la sua Bibbia, circa un mese dopo che era stata bruciata davanti alla più grande moschea di Stoccolma.

Questi eventi hanno scatenato un’ondata di ripudio nei paesi arabi, che ha minacciato ritorsioni.

Ieri il governo iracheno ha espulso l’ambasciatore svedese a Baghdad, mentre molte persone hanno preso d’assalto il complesso diplomatico.

Da parte sua, l’Egitto ha denunciato la nuova profanazione, considerando tali eventi “una palese sfida che va oltre i limiti della libertà di espressione”.

Il Ministero degli Affari Esteri ha espresso profonda preoccupazione per gli atti di blasfemia, la diffusione dell’islamofobia e il crescente incitamento all’odio.

Lo scorso gennaio, Rasmus Paludan, leader del partito di estrema destra Linea dura, ha bruciato una copia della Bibbia nella capitale svedese.

RO / RUB

READ  La Cina sottolinea la cooperazione reciprocamente vantaggiosa con il Vietnam