COMUNE LAMEZIA: «Vent’anni di governi di centrosinistra hanno prodotto il fallimento clamoroso di tutto il territorio». Parola di Mimmo Tallini consigliere regionale di Forza Italia

Ancora l’esponente forzista: «Voglio dire al signor Panedigrano che il sottoscritto non ha alcuna responsabilità, né diretta né indiretta, su quanto avvenuto a Lamezia Terme negli ultimi vent’anni. Le responsabilità sono semmai tutte intere della parte politica di cui Panedigrano è esponente, che è riuscita a governare anche in maniera trasversale, pur di restare attaccata alla poltrona del comando. Non ho padrini, né padroni. Questo lo sanno tutti, anche coloro che mi attaccano e che si considerano miei avversari. La mia non è un’ingerenza nei fatti politici lametini. Pur essendo un consigliere regionale eletto nella circoscrizione provinciale, quindi anche nel Lametino, dove vanto tanti amici, ritengo che il futuro della città appartiene totalmente ai lametini. E proprio perché sarà la sovranità popolare a fissare le linee del futuro della città, sono certo che ci sarà una bocciatura senza appello per il ventennio della sinistra».
Tallini conclude con un’esortazione al centrodestra locale: «Da persona che crede nello sviluppo omogeneo di tutto il territorio provinciale, ho solo voluto (di questo non devo certo chiedere il permesso all’ex consigliere Panedigrano), richiamare la mia parte politica, il centrodestra, ad un’assunzione di responsabilità. La democrazia vuole che dopo un fallimento clamoroso, tocchi governare alla parte opposta. Il centro-destra riaprirà il dialogo con Catanzaro per costruire la grande area metropolitana della Calabria, progetto ambizioso che la sinistra ha sistematicamente boicottato chiudendo la città in un triste e dannoso isolamento». (Gazzetta del Sud – V.le.)