Il dissesto incombe e il pensiero del sindaco dovrebbe riguardare la città

Ci sono questioni molto più serie su cui convogliare gli sforzi per evitare che siano i cittadini a pagare gli effetti di un dissesto che parla chiaro. Chi si è svegliato dai banchi dell’opposizione solo davanti alla seduta di bilancio ha il torto di avere masticato sonniferi per molti anni confondendo il bersaglio che mai deve diventare Lamezia e il suo futuro. Fin dal 2010 ho denunciato la gestione dei conti e il modo improprio di prelevare risorse dal Fondo di riserva, come dimostrano gli atti “bocciati” in Consiglio e come è riportato nei video su “you tube” e pubblicati sul mio sito, prima di essere impedita dal magnifico presidente del Consiglio che vietò le riprese mortificando la partecipazione e la trasparenza. Chi ha contribuito a mandare una città come Lamezia nel baratro sociale, economico, morale, con una disoccupazione che è arrivata al limite della sopportazione civile e una disperazione nelle famiglie che indigna per la mancata assunzione di responsabilità deve usare il tempo per emendare i suoi errori.  Il Consigliere Comunale – Teresa Benincasa (Gruppo Misto)