Lamezia, plauso del PD alla terna commissariale

LAMEZIA TERME – “La ripresa dell’attività politica del Partito Democratico di Lamezia Terme, aperta alla partecipazione di simpatizzanti ed iscritti, si è posta come obiettivo quello di riallacciare il rapporto con la Città e i suoi cittadini occupandosi dei tanti problemi che li riguardano in sinergia con i Commissari prefettizi.
A riguardo, il PD lametino accoglie molto positivamente la notizia dell’attivazione della procedura di finanziamento, prevista dalla legge per i comuni sciolti per mafia, che farà confluire nelle casse del comune circa 10 milioni di euro così come suggerito, tra l’altro, dalla nostra delegazione in un recente incontro con il Commissario prefettizio dott. Francesco Alecci.
Ribadiamo inoltre la nostra piena condivisione in merito alla nomina in qualità di amministratore unico della Multiservizi del dott. Eliseo Bevivino e l’aver ricondotto nell’alveo comunale la gestione dei fondi previsti per Agenda Urbana.
Il cospicuo finanziamento, pari a 10 milioni di Euro, dovrà necessariamente essere gestito con la massima attenzione e con un occhio di riguardo ai problemi emergenti della città.
Pensiamo, ad esempio, al rilancio della Multiservizi per togliere la società da situazioni imbarazzanti data la sua importante funzione per i servizi erogati ai cittadini. O anche ad interventi finalizzati alla riparazione dei manti stradali, che sono un vero colabrodo, proponendo un piano serio di intervento e non dei semplici rattoppi. E non per ultimo, data l’imminente apertura della stagione turistica, sarebbero altrettanto necessari interventi mirati al decoro urbano, al verde pubblico, alla pulizia delle spiagge, della pineta e del lungomare per una adeguata accoglienza dei turisti. Interventi utili anche a dare un ritorno economico alla comunità.
È evidente che in una città martoriata come la nostra, soprattutto all’indomani dello scioglimento del consiglio comunale per responsabilità dell’amministrazione di centro-destra a guida Mascaro, gli interventi sarebbero davvero tanti. Proprio per questa ragione ribadiamo la nostra disponibilità a continuare a collaborare con i Commissari prefettizi che hanno sicuramente una visione più pragmatica e meno politica della vita amministrativa. Anche perché riteniamo comunque fondamentale non gravare sulle tasche dei cittadini ma cercare soluzioni alternative a quella più facile dell’aumento dei tributi”.

PD Lamezia circolo “Primerano”