Lamezia, UDC: riunito il Comitato Regionale

LAMEZIA TERME – Nei giorni scorsi, il Comitato Regionale dell’UDC si è riunito a Lamezia Terme, alla presenza del presidente regionale On. Gaetano Bruni e del segretario regionale On. Francesco Talarico.

La relazione del segretario, On. Talarico, rivolta all’uditorato presente da ogni provincia della Calabria, ha analizzato la attuale situazione politica ribadendo la convinta adesione all’area di centro-destra, pur mantenendo il simbolo dello scudo crociato, evocativo di tutti i valori più radicati della famiglia e della persona che sono il punto di partenza dell’azione di ogni democristiano.

Contro il lassismo della sinistra, che nel nostro territorio ha portato ad una non-azione da parte di Oliverio e al fallimento della politica regionale e di ogni possibilità di sviluppo, l’UDC Calabrese ha proposto un’azione sinergica e solidale volta innanzitutto ad ascoltare i bisogni della Comunità e poi a realizzarli mediante un’attività concreta che, ancor più oggi, necessita di forza e di unione sotto quel simbolo che rappresenta l’’identità moderata e democristiana del Partito.

Altrettanto determinato il contrasto all’avanzata zoppa dei populisti, pronti a gridare alle folle, ma inconsistenti nella programmazione politica e soprattutto incapaci a concretizzare le promesse elettorali in risultati a favore dei cittadini.

Proprio nell’ottica di rafforzamento, unione ed espansione sul territorio, il Comitato Regionale ha dato il benvenuto al consigliere comunale e provinciale di Cosenza, Luca Morrone, al dirigente dell’avvocatura regionale, goà segretario regionale cdu e consigliere comunale di Reggio Calabria, Paolo Arillotta, e al già presidente del consiglio comunale di Soverato, Giancarlo Tiani, per la loro adesione all’Udc, con l’auspicio che ogni paventata polemica sull’ingresso nel partito possa essere superata per il bene e la miglior crescita dello stesso su tutto il territorio calabrese.

Udc Calabria