Lodo Mondadori, Lega contrariata per il “salva Fininvest”

ROMA – L’inserimento nella manovra economica della norma definita “salva-fininvest” avrebbe mandato su tutte le furie la Lega Nord, che avrebbero accolto con stupore la notizia che non sarebbe stata inserita inizialmente all’interno del provvedimento. La nuova norma consentirebbe di sospendere il risarcimento previsto per il Lodo Mondadori.

La conferenza stampa per la presentazione della manovra era in programma per stamattina a mezzogiorno, ma è stata improvvisamente rimandata. Il motivo ufficiale sarebbe il maltempo, in quanto il ministro Tremonti avrebbe incontrato difficoltà nel raggiungere la capitale. Alla conferenza dovevano prender parte oltre al ministro dell’economia e delle finanze anche Brunetta, Romani, Sacconi  e Calderoli.

Intanto si scatenano le polemiche, con il vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura Michele Vietti che lancia l’allarme sulle conseguenza della norma sul processo in corso che coinvolge proprio il premier Berlusconi.
“La manovra è ormai ridotta a un ogm, un organismo geneticamente modificato per favorire il premier. Con la norma sul lodo Mondadori, Berlusconi esalta il suo delirio di onnipotenza, sentendosi, ancora una volta, al di sopra della legge. A questo punto aspettiamo solo che il Governo intervenga sul ‘lodo Veronica’”. Questa la risposta sulla questione del presidente del gruppo Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario .