Nuove opere pubbliche in città: completamento ex convento San Domenico, sistemazione parco Terina, Abbazia Benedettina, nuovo Palazzetto del Sport, interventi sulle frane montane

nuovo-palazzetto-lamezia

Infine l’attrezzatura dell’arenile con un moderno lungomare: infrastruttura lineare, dello sviluppo complessivo di circa 400 metri, composta da una passeggiata rialzata, da una serie di piazzole con zone di seduta e aree di ristorazione, da una piazza centrale e un’area a parcheggio alberato a nord del lungomare. Il tutto completato da una pista ciclabile lineare, adiacente al lungomare, avente anche funzione di viabilità di servizio o emergenza. Nella parte centrale del lungomare la passeggiata diventa piazza, adatta ad ospitare manifestazioni e raduni. Tra le opere da realizzare anche il completamento della ristrutturazione dell’ex convento di San Domenico. Per questi lavori ci vorrà un milione di euro.
L’intervento prevede l’ultimazione del complesso monumentale attraverso la ristrutturazione integrale dei locali posti al secondo piano, nonché la realizzazione dell’impianto di riscaldamento per l’intero stabile. Tra i bandi pubblicati nei giorni scorsi anche quello relativo al Centro commerciale naturale di Nicastro, che prevede la riqualificazione dell’area urbana di Nicastro. Il progetto, che prevede una spesa di 1.880.000 euro, consiste nella riqualificazione di una zona centralissima della città, attraverso nuovi impianti d’illuminazione e nuovi arredi di via XX settembre, via Adda e via Misiani. È prevista inoltre la stemazione dell’area mercatale “Gianni Lucchino” al fine di renderla più confacente alle esigenze dei commercianti.
Il quinto bando indetto dall’Amministrazione comunale riguarda gli interventi di qualificazione e funzionalizzazione dell’area della Cittadella dell’Altra Economia. Il progetto, il cui costo si aggira intorno ai 600mila euro, prevede la riqualificazione del centro di Sambiase, anche qui intervenendo sull’illuminazione e sugli arredi. A questi bandi già in corso, si andranno ad aggiungere anche quelli che il Comune pubblicherà a breve e che sono altrettanto importanti: in particolare quello volto alla riduzione del rischio frane nelle zone Annunziata, Calia  e Casturi (per questi inteventi è prevista una spesa di 2.000.000 di euro); quello relativo al Centro polivalente per Immigrati (2.000.000 di euro) e quello relativo alla rete di Accoglienza per immigrati per la quale è prevista una spesa di 3 milioni di euro. In agenda anche i lavori per sistemare il Parco archeologico Terina (per i quali è prevista una spesa di un milione di euro) e i lavori all’Abbazia Beneddina. Anche in questo caso la spesa prevista è di un milione di euro.
«Abbiamo rispettato in toto quanto annunciato pochi mesi fa – ha commentato alla Gazzetta del Sud l’assessore ai Lavori pubblici Rosario Piccioni – nel mese di ottobre, l’Amministrazione comunale ha consegnato alla fruizione dei cittadini il nuovo Palazzo della Memoria, il chiostro e il piano terra del complesso monumentale San Domenico e la nuova piazza San Giovanni. L’Amministrazione comunale sta tenendo fede all’obiettivo di intensificare ulteriormente gli sforzi per portare avanti il settore dei lavori pubblici. Dopo aver portato a compimento opere importanti per la città, si sono create le condizioni, con atti formali e gare già in corso, perchè in brevissimo tempo si aprano numerosi cantieri per la realizzazione di opere che la città attendeva da decenni. L’unica preoccupazione, ed è bene che i cittadini lo sappiano – ha concluso l’assessore Piccioni – è legata al Palazzetto dello sport la cui realizzazione a oggi è ancora incerta a causa della mancata approvazione da parte della Regione della rimodulazione presentata dal Comune già da diversi mesi. Confidiamo in un pronto riscontro per evitare di far svanire nel nulla un’opera importantittissima per la città>>. (Gazzetta del Sud – L.pi)