Regione, la replica della Giunta a Roberto Occhiuto

CATANZARO – “Non sappiamo se Roberto Occhiuto, quando parla, mente sapendo di mentire oppure se  tecnicamente ignora quanto dice. Ambo i casi sarebbe alquanto grave per un parlamentare della Repubblica”.

E’ quanto si legge in una nota della Giunta regionale.

“Per amore alla verità e rispetto ai calabresi, che di propaganda e mistificazioni della realtà proprio non avvertono alcun bisogno –prosegue la nota- teniamo a offrire al deputato Occhiuto alcune informazioni, fondamentali per colmare il suo vuoto di conoscenze e di buona fede.

Abbiamo impegnato il 40% dei fondi Por della nuova programmazione 2014/2020, pari a circa 958 milioni di euro su un totale di 2,3 miliardi. Il dipartimento Programmazione comunitaria ha emanato 23 fra bandi e avvisi, di cui 3 alla fase conclusiva. I dati sono a disposizione di tutti e facilmente consultabili sui siti istituzionali. Per quanto riguarda, invece, l’attuazione del Fesr (Fondi europei per lo sviluppo regionale), ad oggi i progetti selezionati a valere sul Fesr ammontano a 887,5 milioni di euro, pari al 39% del programma. Entro l’estate, secondo il cronoprogramma di attuazione, saranno selezionate ulteriori misure per un ammontare non inferiore a 300 milioni.

Fin qui le verità sull’azione della Giunta regionale”.

“Gli esponenti di Forza Italia, infatti –si legge ancora nella nota- rasentano il ridicolo quando affermano in maniera irresponsabile che il Governo nazionale dimentica il Sud. E’ bene allora riportare alla memoria corta di codesti signori che è stato firmato qualche giorno fa il cronoprogramma con Governo ed Rfi per i lavori di ammodernamento della ferrovia ionica: un investimento di oltre 530 milioni di euro giudicato il più importante sulla linea ferrata dall’Unità d’Italia ad oggi. Per non parlare della legge di stabilizzazione dei precari nella Pubblica amministrazione, che proprio grazie all’azione della deputazione Pd Calabria prevede l’applicazione della norma anche al  bacino di 5mila Lpu e Lsu calabresi. E siamo sicuri che i rappresentanti di FI avranno sentito parlare del Patto della Calabria, siglato da Regione e Governo, con una dotazione finanziaria di oltre 4 miliardi e 900 mila euro per infrastrutture, messa in sicurezza del territorio, investimenti tecnologici e per la sicurezza, sostegno alle imprese e allo sviluppo”.

“Ci fermiamo qui –conclude la nota- per amor di patria: la demagogia è strumento assai rischioso e foriero sempre di cattive figure per chi la utilizza”