ASP CATANZARO: domani la firma che suggellerà l’apertura del Centro Protesi Inal di Lamezia Terme

protesi_400

All’interno del Centro protesi sarà anche avviata un’attività di ricerca molto importante e nell’arco di due anni si svilupperà la sperimentazione della mano bionica. Questo porterà un indotto di circa 5mila cittadini italiani che si rivolgeranno al Centro INAIL lametino per ottenere prestazioni e questo rappresenta un volano per l’intera Calabria su cui i presidenti Scopelliti e Talarico, insieme al direttore generale Mancuso, hanno concentrato gran parte dei loro sforzi, ritenendolo più importante rispetto ad altre ipotesi sanitarie per Lamezia e la Calabria.
Domani verrà inoltre sottoscritto il protocollo d’intesa tra Regione Calabria e Inail per l’apertura del centro lametino. Una struttura che ha delle enormi potenzialità e che di certo porterà notevoli vantaggi alla Regione, all’Inail e ai cittadini e che presto potrà diventare di riferimento nazionale e internazionale, anche grazie alla sua strategica posizione geografica. La struttura calabrese, dopo quelle in Emilia Romagna, Toscana e Lazio, si inserisce nel quadro della politica di rilancio dell’Inail, che sta portando avanti in occasione dei cinquant’anni dalla fondazione dell’Istituto.
Grazie alla determinazione del direttore generale Mancuso, il centro protesi vedrà la diretta collaborazione dell’Asp di Catanzaro nella gestione del centro insieme al’Inail.