Ottobre 6, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Spagna, Italia e Portogallo sono i paesi più rappresentati

Santiago. Il cardinale Antonio dos Santos Marto, inviato speciale di papa Francesco al Pellegrinaggio europeo dei giovani, ha riconosciuto la presenza di spagnoli, alcuni italiani e portoghesi. Il vescovo emerito dos Santos di Leiria-Fátima ha confermato che c’è stato un “consolidamento” nelle diocesi di Spagna, Italia e Portogallo, ma “no in Francia” e “un po’ in Germania”. È un po’ sorprendente che non ci siano i “giovani dei paesi dell’Est” d’Europa, che il cardinale ha suggerito potrebbe essere dovuto alla pandemia di Covid-19 o all'”aumento del costo della vita”.

In questo senso, ha auspicato che la prossima Giornata Mondiale della Gioventù 2020 a Lisbona consenta un nuovo slancio. Interrogato sulla secolarizzazione della popolazione, compresi i giovani, in Europa negli ultimi anni, monsignor Marto l’ha attribuita a una generale mancanza di leadership. “L’Europa mostra segni di stanchezza culturale e politica” perché “non abbiamo le cifre” per eguagliare “coloro che hanno costruito l’unità europea” dopo la seconda guerra mondiale, ha affermato.

Il cardinale ha prenotato questo pellegrinaggio europeo dei giovani in un momento eccezionale in cui gli effetti della pandemia e lo scoppio di “una guerra alle porte dell’Europa” non sono ancora ben noti, ha affermato. Dunque, il messaggio portato da papa Francesco è quello di dare “speranza” ai giovani cattolici, ha sottolineato, perché “il pellegrinaggio è un’occasione per dare un segnale chiaro”. ECG

READ  Europa/Italia - Il Convegno accademico su Maria Madre di Dio riunisce a Milano studiosi russi e ucraini