Gennaio 28, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Anders Celsius, la storia dietro il nome

Anders Celsius fu una delle figure di spicco nella cerchia dei grandi scienziati che introdussero in Svezia nuove direzioni nelle scienze naturali, nella ricerca empirica e nella visione newtoniana del mondo…

Copahura Esclusivamente
28/11/2022

Di: Henri Delgado Manzor / Tratto dal suo profilo Facebook

Insieme al suo amico Carl von Lene, Anders formò la coppia scientifica che portò la Svezia all’avanguardia del progresso e delle scienze naturali nel XVIII e XIX secolo. Il piccolo Anders ha ricevuto un’istruzione completa. Suo zio Olof Celsius, professore e uno dei botanici più importanti del suo tempo, si assunse la responsabilità personale dell’amministrazione dei suoi studi. Sebbene fosse interessato a molte altre discipline, in gioventù aveva una passione per l’astronomia. Tra il 1730 e il 1744, anno della sua morte improvvisa per tubercolosi, Anders Celsius tenne la cattedra di astronomia all’Università di Uppsala, e dal 1742 diresse il suo osservatorio di recente apertura. Studiò con particolare interesse l’aurora boreale e nel 1736 prese parte a una spedizione scientifica in Lapponia che confermò l’ipotesi di Newton che la Terra fosse appiattita ai poli.

Ma quello che è stato senza dubbio il suo contributo più famoso al progresso della scienza è il termometro che porta il suo nome. Prima del XVIII secolo, le misurazioni del termometro erano inaffidabili e venivano usati due tipi di bilance: una per il freddo e una per il caldo, quindi gli strumenti dovevano essere rispettivamente raffreddati e riscaldati. Nel 1714 il fisico tedesco Fahrenheit ideò una scala più razionale basata sulle temperature del ghiaccio che si scioglie e dell’acqua bollente, che vanno da 32 a 212 gradi. Un’altra proposta molto simile fu proposta da Réaumur di Francia nel 1730 tra 0 e 80 gradi.

READ  Cuba celebra la Giornata Internazionale dei Diritti Umani

nel 1742 Anders Celsius La creazione di una scala è molto più semplice da amministrare. I gradi Celsius vanno da 0 a 100 e, in linea di principio, corrispondono al punto di ebollizione dell’acqua, mentre 100 gradi indicano il congelamento a livello del mare. Dopo la morte di Celsius, Carl von Linney ebbe la felice idea di invertire la scala e aggiungere gradi negativi per le temperature sotto lo zero, così come li conosciamo e li usiamo oggi.

La scala Celsius è attualmente utilizzata nella maggior parte dei paesi ed è particolarmente utile nelle osservazioni e negli studi meteorologici.