sabato, Luglio 13, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Carl Sagan, viaggiatore cosmico dell'oceano

“L’universo è tutto ciò che è stato, è stato o sarà mai. Le nostre tiepide contemplazioni dell'universo ci commuovono: un brivido ci corre lungo la schiena, la nostra voce si incrina, c'è una vaga sensazione, come un lontano ricordo, o di una caduta dall'alto. Sappiamo che ci avviciniamo ai misteri più grandi…». Con queste parole cariche di trascendenza entriamo libro eccezionale, Universo (1980), e anche nel primo episodio della serie televisiva che ha dato origine a questo best-seller.

Questo primo capitolo si apriva, come un invito ad un viaggio astronomico, con un titolo suggestivo: Sulla riva dell'oceano cosmico.

La sua trasmissione fu un fenomeno le cui conseguenze si avvertono ancora oggi. Fin dalla sua prima data, il 28 settembre 1980, questo film e i seguiti di quella produzione leggendaria hanno acceso l'immaginazione del pubblico e, cosa più importante, Ha suscitato appelli scientifici in tutto il pianeta.

copertina del libro. | pianeta

Ma chi è stato effettivamente responsabile di quest’opera audiovisiva? Carl Sagan (New York, 1934 – Seattle, 1996) non fu solo un astrofisico dall'elevata produzione accademica e intellettuale (più di seicento articoli e venti libri). Era anche un personaggio pubblico con un fascino speciale dopo la messa in onda Universofallo Feticcio collettivo.

Carl Sagan nel film “L'Universo”.

Paradossalmente, ma questa doppia condizione, quella Scienziato e personaggio televisivoagì contro di lui, e all'epoca non mancarono le critiche che sminuirono i suoi contributi di studioso, talvolta con una strizzatina d'invidia.

Vale anche la pena capire che alcuni degli interessi di Sagan, ad es La vita su altri pianetisembrava più tipico di una rivista oscura che di una conferenza universitaria.

Carl Sagan in un episodio di “The Universe”.

Oggi è considerato a Pioniere dell'astrobiologiaSoprattutto dopo la promozione del progetto SETI (abbreviazione di “Search for Extraterrestrial Intelligence”). Ma ai suoi tempi non mancavano i detrattori che parlavano di lui accigliandosi e censuravano le sue divertenti interiezioni in programmi come Spettacolo di staseraDi Johnny Carson.

READ  Among Us condivide i suoi piani per il 2022: quinta mappa, elenchi di amici e altro

Il suo primo periodo ad Harvard non fu particolarmente felice, soprattutto perché nel 1968 gli fu negato il posto di professore ordinario. Ma passiamo alla prossima destinazione Università CornellLe piaceva insegnare lezioni di astronomia, fare ricerche su questioni come il riscaldamento di Venere o gli oceani delle lune Titano ed Europa e scrivere libri che alla fine divennero bestseller, come Draghi dell'Edenvinse il Premio Pulitzer nel 1978.

Carl Sagan circondato dai fondatori della Planetary Society. | Wikimedia Commons

Ha inoltre diretto il Laboratorio di Studi Planetari e il Centro di Radiofisica e Ricerche Spaziali (CRSR), è stato consulente della NASA ed è stato responsabile… Registrazioni fonografiche, piene di informazioni sulla nostra specieÈ stato lanciato nel 1977 a bordo di due veicoli spaziali Voyager. Come ha affermato Sagan, qualsiasi civiltà extraterrestre “forse incredibilmente più avanzata di noi sarebbe in grado di decodificare questi pensieri e sensazioni registrati e apprezzare i nostri sforzi per condividerli con loro”.

Lo scienziato era figlio del suo tempo ed è per questo che simpatizzava con alcuni Rivendicazioni ereditate dal movimento Hippie. Ma ciò che oggi prevale nella sua memoria è il fascino per l’immensità dello spazio: “Oggi sappiamo che i pianeti non sono stelle”, scrive in Punto azzurro pallido: una visione del futuro dell'uomo nello spazio (1994) – Ma altri mondi sono legati gravitazionalmente al Sole. Quando abbiamo finito di esplorare la Terra, abbiamo iniziato a riconoscerla come un mondo tra innumerevoli altri, che ruotano attorno al Sole o ruotano attorno ad altri Soli. Le stelle che compongono la Via Lattea. Il nostro pianeta e il nostro sistema solare sono circondati da un nuovo mondo oceanico, le profondità dello spazio. Non è più difficile da superare rispetto ad altre volte.

READ  Era il dinosauro più veloce di La Rioja

“Che ci piaccia o no”, aggiunge. Il mondo e i suoi demoni (novantacinque)-, Siamo collegati alla scienza. Sarebbe meglio trarne il massimo.. Quando finalmente lo accetteremo e realizzeremo pienamente la sua bellezza e il suo potere, scopriremo di trionfare nelle questioni spirituali e pratiche.

Nevio Buratti
Nevio Buratti
"Evangelista di zombie dilettante. Creatore incurabile. Orgoglioso pioniere di Twitter. Appassionato di cibo. Internetaholic. Hardcore introverso."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles