Dicembre 4, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

È morto a 59 anni il rapper Coolio, creatore di Gangsta’s Paradise

cantante rap collieuno dei musicisti più rappresentativi della scena urbana di Los Angeles e compositore di brani degli anni ’90 come “Paradiso dei GangsterIl suo rappresentante ha confermato: “È morto mercoledì 28 settembre, all’età di 59 anni.

Il musicista è morto nel pomeriggio a casa di un amico e, dopo essersi assicurato che non uscisse o non rispondesse alle sue chiamate, è andato a cercarlo in bagno e lo ha trovato morto per un infarto, secondo il suo rappresentante, Jarres Pretenzioso.

“Quello che so è che era a casa di un amico, è andato in bagno ed è morto per un infarto”, ha spiegato Bossi nei commenti raccolti dalla Nbc.

Coolio, il cui nome originale è Artis Leon Ivy Jr., è diventato famoso negli anni ’90 come uno dei più grandi nomi del rap californiano.

L’apice del suo successo arrivò nel 1995, quando pubblicò “Gangsta’s Paradise” come parte della colonna sonora di “Dangerous Minds”, che divenne una delle canzoni rap più popolari fino ad oggi, superando la classifica Billboard Hot 100 per 3 settimane e vincendo un Grammy.

L’argomento ha avuto un impatto così grande sulla cultura pop che ha persino avuto una satira, “Amish Paradise” di Weird Al Yankovic, i cui testi erano completamente in contrasto con l’originale.

Il rapper è nato nel 1963 in Pennsylvania, ma si è trasferito a South Los Angeles alla fine degli anni ’80 per iniziare la sua carriera musicale pubblicando l’album “It Takes a Thief” dal quale ha pubblicato singoli come “Fantastic Journey” e “Takes un ladro”.

Tra gli album che ha poi pubblicato ci sono “My Soul”, “Coolio.com”, “El Cool Magnifico” con cenni alla comunità latina di Los Angeles- “Gangsta Returns”, “Steal Hear” e “From Bottom 2 Up”.

READ  Recensione del film EP (2022) di Dadabe

Parallelamente alla musica, Coolio è stata coinvolta anche nel mondo dell’audiovisivo con oltre 100 crediti in serie e film, oltre a pubblicare un libro di cucina e lo spettacolo “Cookin’ with Coolio”.